breaking news

29/04/2022 23:44

Il Syn-Bios non sfonda, l'Italservice affonda i suoi colpi e non perdona: cinquina dei tricolori

Stona decisamente il 5-0 che l’Italservice Pesaro ha imposto a un Syn-Bios Petrarca punito eccessivamente dagli episodi che hanno permesso ai campioni d’Italia, nella seconda parte del primo tempo, di far volgere dalla loro parte una contesa che per oltre 14’ era vissuta sull’equilibrio e della quale a un certo punto, i padovani sembravano anzi averne assunto il controllo. Vittoria comunque meritata per la squadra di Colini, che ha dimostrato di avere realmente una marcia in più, per il Syn-Bios non proprio un passo indietro ma bisogna certamente affinare i movimenti offensivi se si vuole aumentare la capacità penetrativa.


LA CRONACA - Inizio di marca Italservice. Dopo 40” Taborda appoggia a Bolo, sinistro che va alto di un soffio; al 2’ punizione di Cuzzolino, Fiuza è sulla traiettoria; al 5’ palla filtrante per Salas, Fiuza compie un mezzo miracolo. Sun-Bios in evidenza al 6’: botta di Kakà, Espindola è sulla traiettoria, sul cambio campo Fiuza sventa in tuffo il sinistro di Honorio. Cresce la squadra di Giampaolo, ma al 9’ è ancora Fiuza impeccabile sul tiro improvviso di Bolo; lo imita Espindola trenta secondi più tardi con uno scatto miracoloso sulla bordata ravvicinata di Kakà.


All’11’ Cuzzolino, invitato da un’invenzione di Salas, centra il palo sulla sinistra di Fiuza; sul fronte opposto ancora Kakà costringe alla maratona Espindola. Al 15’ la partita si sblocca: giocata di De Oliveira, palla sul palo e rimbalzo velenoso sulla schiena di Fiuza per l’1-0 pesarese. Il gol galvanizza i biancorossi: Bolo spreca la palla del raddoppio al 16’, ma non perdona Fiuza una minuto più tardi, spedendola di sinistro nel sacco dopo aver ripreso una ribattuta del portiere ospite sugli sviluppi di un angolo. Al 18’ ripartenza di Tonidandel su un’errata rimessa laterale del Syn-Bios, destro preciso e Fiuza è battuto per la terza volta. Quindi è Espindola a sfiorare il 4-0, ma il suo rinvio dall’area centra in pieno il palo.


Risultato che condiziona la ripresa, che al 4’ vede l’Italservice portarsi sul 4-0: azione di Salas sulla fascia, centro per il liberissimo Bolo e Fiuza è battuto di nuovo. Giampaolo fa indossare la maglia del portiere di movimento a Fellipe Mello, ma il continuo possesso palla padovano non sfonda. Anzi, all’11’ Jefferson salva sul tiro di Salas che sarebbe valso il 5-0. Al 13’ miracolo di Fiuza su Taborda liberato da un filtrante di Salas, sull’insistita azione in superiorità, Bolo intercetta sulla propria tre-quarti e indovina la porta sguarnita. C’è tempo per segnalare al 17’ un’altra ripartenza di Tonidandel, che prende il palo con Fiuza battuto. Ma per il Syn-Bios sarebbe stata una punizione ai limiti dell’umiliazione per quello che ha fatto vedere, purtroppo senza riuscire ad affondare i colpi.


ITALSERVICE PESARO-SYN-BIOS PETRARCA 5-0 (pt 3-0)

ITALSERVICE PESARO: Espindola, Salas, Taborda, Cuzzolino, Bolo, Della Costanza, Scida, Tonidandel, Honorio, Costanzi, Spinelli, De Oliveira, Tiso, Mariani. All. Colini

SYN-BIOS PETRARCA: Fiuza, Rafinha, Parrel, V. Mello, Jefferson, U. De Luca, Romano, Catelli, F. Mello, Marchese, Kakà, Juchno, Bastini, Alves. All. Giampaolo

ARBITRI: Simone Zanfino (Agropoli), Arrigo D'Alessandro (Policoro), crono: Davide Plutino (Reggio Emilia)

MARCATORI: pt 14'05'' aut. Fiuza (PES), 17'11'' Bolo (PES), 17'59'' Tonidandel (PES), st 4'08'' e 12'47'' Bolo (PES)

NOTE: ammoniti Salas (PES), Cuzzolino (PES)