breaking news
  • 12/04/2021 21:27 Serie B, girone C: il Modena Cavezzo vince 4-0 il recupero di Bagnolo e torna in vetta
  • 11/04/2021 16:53 Serie B, girone E: nel recupero della quarta giornata Velletri-Mediterranea Cagliari 5-4
  • 11/04/2021 16:27 Serie B, girone A: la Domus espugna Cagliari (4-2), qualificazione ai playoff ad un passo
  • 10/04/2021 12:37 Serie A2 femminile: Mediterranea-VIP slitta al 18/4, si giocherà a San Martino di Lupari

04/03/2021 17:00

Real Terracina, le consapevolezze di Matteo Olleia: ''Le assenze non devono rappresentare un alibi''

Scontro diretto in arrivo per il Real Terracina che sabato affronta la Leoni Acerra per provare a muovere un passo significativo verso la salvezza. Sfida da non sbagliare per i ragazzi allenati da Matteo Olleia, che parte analizzando il momento dei suoi. 

"Stiamo pagando le assenze, tra infortuni e squalifiche. Sabato scorso a Salerno siamo andati senza cinque giocatori, anche se pure i nostri avversari avevano alcune assenze. Abbiamo regalato il primo tempo, altrimenti avremmo potuto portare punti a casa. Anche nella sfida contro la Leoni Acerra avremo alcuni giocatori out, ma recuperiamo anche pedine importanti. Perdiamo purtroppo il nostro capitano per squalifica, è stato espulso a Salerno dopo un battibecco con il direttore di gara. Squalifiche e assenze non devono comunque essere un alibi, anzi, sono contento perché i giovani si stanno dimostrando all'altezza, il loro percorso di crescita continua a pieno ritmo. E questo ci lascia comunque fiduciosi". 

E l'argomento si sposta proprio sulla sfida all'Acerra.

"Ci aspettiamo una squadra determinata, che vorrà allungare la striscia positiva - dice ancora Matteo Olleia - adesso si trovano con un punto sopra a noi ma con una partita in più. Abbiamo preparato la partita nel migliore dei modi, questa settimana ci siamo allenati benissimo. All'andata terminò 2-2, una partita che meritavamo di vincere e che invece abbiamo pareggiato alla fine. Questo però è uno dei "temi" del nostro campionato, dove spesso abbiamo raccolto meno di quanto seminato. Posso dire comunque che reputo questa stagione la più importante da quando sono a Terracina a livello formativo, sia per me come allenatore che per i ragazzi. Quando una squadra deve lottare per la salvezza impara più, secondo me, rispetto a quando gioca per vincere un campionato". 



esp