Italservice Pesaro verso Pescara, Tonidandel: ''Noi li conosciamo e viceversa, sarà una battaglia''

L’ennesimo capitolo di una rivalità infinita. Una rivalità sportiva, sana e che ha visto queste due formazioni contendersi diversi trofei negli ultimi anni. Parliamo ovviamente di Italservice Pesaro e Futsal Pescara, “vecchia” Acqua&Sapone ma pur sempre una squadra ricca di campioni e dalle grandi ambizioni.

Perché passano i giocatori, le denominazioni, i dirigenti ma la sostanza non cambia: questa non è una partita come le altre, è la partita. Anche questa volta la posta in palio non poteva che essere alta. Certo, siamo ancora a novembre, non ci sono coppe da alzare al termine del match ma allo stesso tempo c’è un secondo posto da difendere con le unghie e i con i denti.

Lo ha detto il presidente Lorenzo Pizza in settimana e lo conferma il capitano Felipe Tonidandel: “Ci aspetta una battaglia, dove l’agonismo prevarrà sicuramente sulla tecnica e sulla tattica. Loro sono una grande squadra, vantano campioni del calibro di Mammarella, Gui, Murilo e tanti altri. Noi li conosciamo e viceversa. Non c’è tanto da studiare perché abbiamo battagliato più volte, con in palio tanti trofei. Ci giochiamo il secondo posto, fuori casa, in un gara tostissima ma andremo là per provare a vincere e restare dietro al Padova, sperando in un loro passo falso visto che stanno girando a ritmi altissimi”.

Queste le parole, anzi i ruggiti, del leader biancorosso. Un leone dentro il campo ma un terribile romanticone fuori: “Mia moglie è incinta – racconta -, ho una bimba dentro la sua pancia che da fine febbraio mi vedrà correre in campo insieme ai miei compagni. Non vedo l’ora che nasca, ho un’ansia incredibile ma mi ritengo l’uomo più felice del mondo. Le cose stanno andando bene sia in campo che fuori. Anche questo mi dà tanta forza per giocare e per vincere ancora col Pesaro”. 

Tonidandel infatti è fiducioso: “La squadra è in crescita, abbiamo fatto una preparazione strana in estate, considerato che eravamo in pochi a causa del Mondiale. Questa stagione è la più equilibrata degli ultimi anni, tante formazioni lottano per le posizioni di vertice. Non ci sono partite facili. Le nostre aspettative restano alte, giochiamo sempre per vincere e cercheremo di alzare più titoli possibili a fine anno. A Pesaro funziona così ormai da tempo”.


Ufficio stampa