L'Avis Isola si verifica con l'Aosta. La ricetta di Sergio Tabbia: ''Difesa alta e ritmi elevati''

Secondo impegno di Coppa della Divisione per l’Avis Isola e test che cresce a livello di impegno considerando che l'Aosta gioca in A2. L’occasione giusta per intavolare una rapida chiacchierata con Sergio Tabbia per presentare la sfida con il quintetto di Rodrigo De Lima.


- Sergio, intanto come sta la squadra e che partita prevedi di giocare in chiave tattica?


“La squadra sta abbastanza bene, non e'ancora al top visto che siamo ancora in piena preparazione, ma come sempre a casa nostra cercheremo di tenere ritmi elevati giocando con una difesa molto alta”.


- Affronterete il girone A della Serie B con la prospettiva di ripetere il percorso che nella passata stagione vi ha portati ad un passo dalle finali dei playoff. Le novità nel roster hanno innalzato il livello di competitività: dove ritieni di poter collocare l'Avis Isola in una ipotetica scala valori del girone? Quali saranno le principali antagoniste?


“Certamente mi auguro di poter ripetere i risultati della scorsa stagione ma sara' molto piu complicato perchè le altre squadre ci affronteranno in modo diverso. La mia griglia? MGM Morbegno su tutte, poi dico Sardinia, Sestu e Videoton Crema con qualche sorpresa sarda”.