breaking news
  • 12/04/2021 21:27 Serie B, girone C: il Modena Cavezzo vince 4-0 il recupero di Bagnolo e torna in vetta
  • 11/04/2021 16:53 Serie B, girone E: nel recupero della quarta giornata Velletri-Mediterranea Cagliari 5-4
  • 11/04/2021 16:27 Serie B, girone A: la Domus espugna Cagliari (4-2), qualificazione ai playoff ad un passo
  • 10/04/2021 12:37 Serie A2 femminile: Mediterranea-VIP slitta al 18/4, si giocherà a San Martino di Lupari

29/01/2021 22:30

L'Olimpus non si vuole fermare, ma la Nordovest va a caccia di punti. Di Eugenio: "Gara particolare"

La vetta del girone B di Serie A2 sembra più che mai consolidata per l'Olimpus, che però non vuole concedersi distrazioni. La squadra allenata da Daniele D'Orto vuole continuare la sua corsa anche in occasione della sfida di domani contro la Nordovest, squadra che cerca punti importanti per tirarsi fuori dalle zone calde della classifica. A presentare il match è una delle colonne della formazione allenata da D'Orto, Alessio Di Eugenio. 

"Quella di domani sarà una partita particolare, la Nordovest deve fare punti e gioca in casa. Incontrano comunque la prima in classifica, la squadra da battere. Tutti giocano al massimo contro di noi e vuole fare bella figura, non possiamo sottovalutare nessuno. L'abbiamo preparata bene in settimana, siamo tranquilli per questo. Saremo senza Achilli, che è in Nazionale e al quale voglio fare i miei complimenti. Come ho già detto però siamo sereni e tranquilli perché abbiamo preparato la partita nel migliore dei modi". 

La grande sfida che attende l'Olimpus però è proprio quella di trovare sempre le giuste motivazioni e rimanere focalizzata su un obiettivo mai raggiunto dalla società: la promozione in Serie A. 

"Sarò schietto, credo che le cose funzionano quando si fanno coincidere gli obiettivi personali a quelli del gruppo. Ognuno di noi ha un obiettivo: i più giovani vogliono dimostrare di poter fare anche la Serie A, o di mettere un trofeo in bacheca. I più grandi vogliono dimostrare di poter gestire i momenti difficili, vogliono vincere. Se non ci sono ambizioni personali il gruppo non va avanti, è questo che ti permette di dare qualcosa ai compagni. Bisogna fare un lavoro individuale e trasportarlo poi nel collettivo. Il merito è anche della società che ci lascia sereni e tranquilli e ci da la possibilità di farlo ai vertici della categoria. Il merito è di tutti, dei più grandi e dei più giovani, sono questi i principi su cui si basa la nostra squadra e per il momento stiamo dimostrando, con grande serenità, di dimostrare la categoria superiore". 


esp.