breaking news
  • 27/02/2024 08:00 Serie A, oggi il Day22: si comincia con Olimpus-Olimpia, stasera i derby campani Napoli-Sala e Feldi-Sandro Abate

04/06/2023 02:07

La Fortitudo fiuta il colpo di #futsalmercato: Murilo Ferreira sulla strada che conduce a Pomezia

Nel momento esatto in cui il Pescara è uscito dalla corsa allo scudetto, la domanda che è emersa spontaneamente è stata quella che per molte settimane era passata sotto traccia, quasi che tutti volessero farla ma nessuno aveva il coraggio di fare: che sta succedendo al club pescarese? O meglio, che ne sarà del Delfino, al centro non solo di tante voci discordanti ma anche di un vero e proprio stillicidio di illazioni sul futuro dei suoi giocatori?

L’ultima riguarda Murilo Ferreira anche lui dato tra i partenti più probabili. Da sempre pezzo ambito del #futsalmercato, anche quest’anno il nome di Murilo è stato accostato a tanti club, ma rispetto al passato stavolta le sirene arrivate al centrale cresciuto e affermatosi tra Città Sant’Angelo e Pescara sarebbero state piu ammalianti del solito. Tanto che alla fine avrebbe ceduto.

DALL’ADRIATICO AL TIRRENO - Murilo Ferreira, nato a San Paolo nel 1989 ma arrivato appena diciottenne in Italia, ha costruito il suo mito fidelizzandosi all’Acqua&Sapone sin da quando ha calcato i parquet del futsal che conta. Un ruolo sempre più centrale il suo neo destini angolani, una presenza determinante negli equilibri di gioco di una delle squadre più forti della Serie A del periodo recente: in maglia abruzzese ha vinto uno scudetto e tre Coppe Italia, diventando anche uno dei punti fermi della Nazionale di Menichelli campione d'Europa ad Anversa nel 2014.

Ma come si saprà i matrimoni non durano mai fino all’eternità e la proposta che sarebbe stata presentata al giocatore dalla Fortitudo Pomezia lo avrebbe fatto tentennare al punto che Murilo sarebbe sul punto di accettare e trasferire armi e bagagli alla corte pometina.

Fin qui le rivelazioni di radiomercato, che parlano comunque di una trattativa già ben avviata e destinata a chiudersi con una fumata bianca, che porterebbe in piazza Aldo Moro uno dei giocatori che hanno contribuito a scrivere alcune delle pagine più belle del futsal italiano. Non resta che aspettare le comunicazioni ufficiali.