La Meta li mette (in prestito) sul #futsalmercato per farli formare: 5 talenti etnei cercano squadra

La Meta Catania ha sempre riservato particolare attenzione alla cura del vivaio e alla valorizzazione dei suoi giovani, a tutti i livelli, e non è affatto un caso che il club di Enrico Musumeci possa vantare una delle percentuali più alte di giovani del territorio inserite nel roster della Serie A. Un processo continuo, sul quale il massimo dirigente etneo, supportato dai responsabili tecnici, ha deciso di insistere per atri vare a plasmare nei prossimi dodici mesi altri giovani in grado di potersi cimentare sulle platee del massimo campionato.


Al centro del programma ci sono ovviamente quei ragazzi che hanno dimostrato le loro qualità nell’Under 19 nazionale, arrivando alla Final Four tricolore di Salsomaggiore. Per il portiere Manservigi (vice Berthod in Nazionale), il centrale Cavallaro (nella foto) e i laterali Baio, Cavalli e Foti (anche loro nel giro azzurro e già più volte aggregati in Serie A), la società ha previsto un anno di prestito presso club titolati di A2, affinché giocando possano completare il loro ciclo formativo per rientrare successivamente alla base per venire annoverati in pianta stabile in prima squadra


Il progetto della “sicilianità” lanciato dalla Meta per una più profonda identificazione dei giocatori nella squadra rappresentativa del loro territorio, è pronto per cominciare a dare i primi frutti.







Foto: Libralato per Divisione C5