La Sandro Abate ancora sul #futsalmercato: Gianluca Parisi potrebbe essere il prossimo obiettivo

Si aspetta solamente la formalizzazione dell’accordo che legherà Piero Basile alla Sandro Abate, ufficialmente dal primo luglio, di fatto da queste ore, visto che nella giornata di ieri il presidente Perugino ha a sua volta scritto la parola fine al biennio che aveva visto il tecnico di Martina Franca sulla panchina azzurra.


Un Basile che ha già mostrato chiarezza di idee nei colloqui preliminari al mercato avviato dalla società irpina, che ha già prodotto due innesti pesanti come quello di Gui dal Pescara e di Nicolodi dall’Olimpus: manca l’atto ufficiale, ma le due operazioni sono praticamente fatte, così come appare scontato l’addio a Thiago Perez, il portiere che ha difeso negli ultimi due anni la porta avellinese, che ha dato egli stesso la notizia di non restare in Irpinia a causa delle restrizioni che introdurrà la riforma sull’utilizzo dei giocatori non formati.


Su questo aspetto vanno inseriti anche i colloqui che la società sta tenendo con Dalcin (che viaggia verso la conferma), Danicic, Bizjak e Richar che porteranno i vertici della Sandro Abate a tirare le somme per decidere a chi magari verrà rinnovata la fiducia com’è stato nel caso di Alex e Luciano Avellino, che sono andati ad allungare la lista dei vari Ugherani, Pazetti e Creaco già confermati. Non manca chi è stato oggetto di attenzione di altre società: è il caso di Danicic, sul quale si è informata la neopromossa Fortitudo Pomezia e poi anche il Real San Giuseppe, anche se il difensore croato alla fine potrebbe scegliere di restare nella sua Dubrovnik. Per non parlare di Richar: hanno chiesto di lui Ciampino Aniene, Fortitudo e Genzano, ma il nazionale venezuelano ha anche tanti estimatori in Francia.


IL NODO PORTIERI - Ecco la vera questione che Basile deve risolvere assieme a Vinicio Comella: chi potrebbe prendere il posto di Perez? La soluzione sarà certamente italiana e tutto lascia credere che la Sandro Abate potrebbe presto lanciare l’assalto a Gianluca Parisi, classe 1996, nell’ultima stagione al CMB dopo averla iniziata al Polistena. Con Guennounna che presto convolerà a nozze e finirà per trasferirsi al Nord (possibile accordo con l’OR Reggio Emilia), resta da individuare un altro estremo difensore che possa giocarsela alla pari per la titolarità tra i pali. L’idea? Peppe Miccoli, tra i trascinatori dell’Itria nell’ultima stagione, ma per il momento resta appunto un ipotesi.