breaking news
  • 22/01/2022 20:43 Serie A2F, girone A: nell'anticipo della 12ª giornata Virtus Romagna-Bagnolo 1-2
  • 22/01/2022 16:41 Serie AF: 12ª giornata, goleada Real Statte in casa della Lazio: termina 4-8
  • 21/01/2022 22:12 Serie A2F, girone B: nel recupero della 11ª giornata Jasnagora-Pelletterie 2-2

05/12/2021 17:24

Luciani si porta a casa il pallone: l'AMB Frosinone impallina (7-4) lo Spartak. Doppietta per Campus

Si è disputato al PalaSport di Tecchiena il match valido per l’ottava giornata di andata del campionato di Serie B maschile tra l’AMB Frosinone di mister Cellitti e lo Spartak Caserta.


A prevalere fin da subito è stata la squadra di casa con la prima rete di un velocissimo Luciani. Poco dopo il raddoppio di capitan Campus con un gol nato da un intelligente inserimento sottoporta. A seguire arriva anche la firma di Cellitti che con un tiro forte e teso mette a sedere il portiere avversario. 


Il primo tempo si conclude con il 4-0 di Sciaudone. Diverse le occasioni create dalla squadra ospite, ma la porta dei padroni di casa rimane inviolata nella prima metà del match.


Si riparte con il secondo tempo ed è subito lo Spartak Caserta che riesce a penetrare la porta dei padroni di casa con un tiro piazzato. Non si fa attendere la reazione dei leoni gialloblu: il 5-1 vale la doppietta di capitan Campus, che ripristina il +4. Il 6-1 è un gran gol di Luciani, che poco dopo riesce a firmare la tripletta personale e a portare l’AMB Frosinone sul 7-1, coronando una grande prestazione.


Nell’ultimo frangente la squadra di casa si lascia un po’ andare, ormai appagata del risultato, gli ospiti approfittano anche di alcune sviste dei locali e limano il risultato fino al 7-4 conclusivo.


Da segnalare nel finale altri due esordi nella categoria cadetta: quelli dei giovanissimi, ambedue classe 2004, Mattia Tricarico e, tra i pali, Simone Foti.


Prossimo appuntamento per i ragazzi del presidente Santoro nuovamente al Palasport di Tecchiena: sabato 11 dicembre seconda gara casalinga consecutiva contro la Forte Colleferro.


Alice Giorgio - Ufficio Stampa