Melilli, Batata contento a metà: “Siamo in crescita, ma l'approccio è da migliorare assolutamente”

Aver giocato alla pari, in un match rocambolesco e indeciso fino alla fine contro i campioni d’Italia, non può che inorgoglire il Città di Melilli che sta prendendo le misure in questa sua prima avventura in Serie A.

“Sono dispiaciuto per non aver portato punti a casa dopo la grande prestazione dei ragazzi – ammette mister Batata. – Purtroppo, l'approccio non è stato dei migliori e questo dobbiamo attenzionarlo bene perché ci sta penalizzando molto. Mi è piaciuta la grande reazione dei miei dopo essere andati sotto due volte, abbiamo raddrizzato la partita, l'abbiamo ribaltata, ma poi qualche errore individuale ci ha penalizzato. L’Italservice hanno schierato il quinto di movimento e ci ha messo in difficoltà. Poi, chiaramente, fuoriclasse come Canal e De Oliveira hanno fatto il resto. Torniamo a casa con la consapevolezza che siamo in crescita, ci siamo sbloccati sia a livello realizzativo che mentale e questo è importantissimo. Ora dobbiamo solo essere consapevoli delle nostre potenzialità e prepararci al meglio approfittando della pausa per la prossima partita in casa contro il Monastir. Aver messo pressione e aver fatto paura ai campioni d'Italia in carica per noi deve essere motivo d'orgoglio e sono certo che il nostro campionato inizia ora e ci toglieremo qualche soddisfazione giocandocela a viso aperto con tutti”.

 

Ufficio Stampa Melilli