New Taranto, addio alla Coppa già dimenticato: Quinto, Giannace e Lopes piegano il Città di Palermo

La New Taranto archivia subito l’eliminazione dalla Coppa Italia di Serie A2 battendo, a domicilio, il Città di Palermo. Al PalaMazzola la squadra di mister Bommino si è imposta per 3-1 sulla compagine rosanero al termine di una partita poco spettacolare. 

LA CRONACA - Gli ionici hanno dovuto fare a meno degli squalificati Gianluca De Risi, Murilo e Rosato, appiedati per due turni dal Giudice Sportivo dopo il match di campionato di Canicattì. Taranto prova ad impattare nella maniera migliore l’incontro ma deve vedersela contro la squadra di mister Cappello. Rodrigo Lopes ha la prima palla per sbloccare i conti dopo pochi minuti ma trova l’opposizione di Immesi. I rosanero ci provano con i tiri dalla distanza di Madonia e Di Maria, ma Masiello fa muro. Taranto perde inizialmente Bottiglione per una botta al piede dopo una conclusione. Il capitano però stringe i denti e rientra in campo, sbloccando il punteggio grazie a una deviazione vincente su una conclusione di Quinto, liberato splendidamente da Michael De Risi. Gli uomini di Bommino sciupano una ripartenza con Di Pietro e Lopes, poi quest’ultimo si fa ipnotizzare pochi minuti dopo dal dischetto del rigore dal portiere Immesi. Il brasiliano ha un altro paio di occasioni ma non trova la via della rete: all’intervallo Taranto avanti 1-0.

Nella ripresa gli ionici sembrano essere più sciolti. Diverse le occasioni create da Bottiglione e compagni, che riescono a trovare la rete del 2-0. Nasce tutto da una discesa di Quinto sulla destra, palla al centro per Di Pietro che tocca la sfera con la suola quanto basta per servire Giannace: non può nulla Immesi sulla conclusione del laterale tarantino. Ma Palermo non demorde e sigla subito il 2-1 con Di Maria, bravo a sfruttare un passaggio errato di De Risi e a involarsi verso la porta di Masiello, battendolo. Taranto riaccelera e segna il 3-1 con Rodrigo Lopes: il brasiliano deve soltanto depositare in rete un assist perfetto di Bottiglione, bravo a liberarsi sulla fascia dell’avversario e a servire il compagno di squadra. Palermo è fallosa e commette i cinque falli. Per gli ionici l’opportunità di incrementare il vantaggio dal dischetto del tiro libero ma Di Pietro, Giannace e De Risi trovano uno straordinario Immesi che salva il risultato. I rosanero si giocano anche la carta del quinto di movimento ma non riescono a riaprire il match: finisce 3-1 per Taranto che conquista i tre punti e rimane in vetta alla classifica, a braccetto col Canicattì.

Sabato prossima nuova sfida casalinga: al PalaMazzola, alle 15, la New Taranto ospiterà le Aquile Molfetta per mantenere il primo posto del campionato e continuare a sognare. 


Ufficio stampa New Taranto




Foto: Vanni Caputo