breaking news

20/05/2024 21:05

Pordenone, ora al ritorno servirà un'impresa: in Sardegna il primo atto della semifinale va alla Leo

Il Pordenone sbatte contro la Leonardo: Stendler riaccende nel finale le speranze di una "remuntada". I neroverdi pagano alcune leggerezze nel primo tempo e per il passaggio del turno servirà una vera e propria impresa al Palaflora.

LA CRONACA - Partenza fulmine dei sardi con Dos Santos che trova il vantaggio dopo soli 19'' servito a pochi metri da Vascello il numero 4 di casa non sbaglia. Il Pordenone si sveglia e risponde presente: il tiro di Grigolon si stampa sulla traversa. I neroverdi dopo aver subito una partenza sprint del Leonardo, trovano maggiore stabilità grazie alla girandola di cambi che consentono al Pordenone di alzare il forcing offensivo. Ancora pericoloso Dos Santos, però, e ci vuole un Vascello in versione super per dire di no al giocatore in casacca arancione. Il Pordenone continua ad affacciarsi dalle parti di Erbi senza mai pungere e la Leonardo è micidiale in contropiede quando Demurtas finalizza un'altra azione fulminea dei ragazzi di mister Petruso. Occasione d'oro per il Pordenone ancora con Grigolon: il pivot neroverde calcia a botta sicura ma Erbi riesce a metterci una pezza. Sulla respinta il pallone torna sui piedi di un altro neroverde, Chtioui in questo caso, ma Erbi è ancora miracoloso. Un Pordenone troppo ingenuo concede il 6° fallo ai sardi: dal dischetto del tiro libero Acco non sbaglia siglando il 3-0 Leonardo. Prima frazione che sorride ai padroni di casa. 

Secondo tempo che si apre con i neroverdi più aggressivi e pericolosi. Ci prova Stendler ma ancora una volta Erbi dice no. Sul fronte opposto replica Vascello, chiamato ad immolarsi sulla conclusione a tu-per-tu di Ennas. Il Pordenone ci prova ma nulla di fatto, a metà della seconda frazione Vascello inciampa nell'errore: perde palla in uscita coi piedi e ne approfitta Guti per il più facile dei gol.  La risposta del Pordenone è con Chtioui che, però, da pochi passi non inquadra la porta. Passivo pesante per i neroverdi che non ci stanno ma i ritmi e l'intensità del match si fanno sentire. Riapre i giochi in vista della gara di ritorno l'acuto di Stendler a pochi secondi dall'ultimo giro di lancette.

Il Pordenone cade a Cagliari ed è chiamato a compiere una vera e propria impresa al Palafloradove servirà il tifo di tutti i suoi supporter per il match di ritorno in programma Lunedì 27 Maggio alle 18:45.


LEONARDO-PORDENONE 4-1 (pt 3-0)

LEONARDO: Erbì, Dos Santos, Pusceddu, Tidu, Acco, Cossu, Ennas, Idda, Guti, Siddi, Demurtas, Asquer. All. Petruso

PORDENONE: Vascello, Grzelj, Ziberi, Grigolon, Langella, Paties, Della Bianca, Bortolin, Chtioui, Stendler, Finato, Minatel. All. Hrvatin

ARBITRI: Lacalamita di Bari, Zingariello di Palermo, crono: Desogus di Carbonia

MARCATORI: pt 0'19'' Dos Santos (L), 9'21'' Demurtas (L), 16'13'' Acco (L); st 10'14'' Guti (L), 18’47” Stendler (P)

NOTE: ammoniti Langella (P), Dos Santos (L), Stendler (P), Chtioui (L), Grigolon (P)


Ufficio stampa Pordenone




Foto: Roberto Pazienti