Potenza, il presidente Mancusi traccia la rotta: ''Vogliamo radicarci nel campionato nazionale''

Il campionato di serie B è appena iniziato per il Città di Potenza. In casa rossoblù (sabato il Potenza osserverà un turno di riposo imposto dal calendario nel girone G di Serie B ) tiene a battesimo la nuova stagione il presidente Salvatore Mancusi.

“Il nostro obiettivo anche quest’anno resta la salvezza, ma rispetto allo scorso campionato vogliamo arrivare in anticipo all’obiettivo migliorando il nostro rendimento a livello di punti soprattutto fuori casa” - spiega Mancusi nel corso di un’intervista al nostro mensile cartaceo Calcioa5anteprima.

Il livello del girone G è sicuramente molto competitivo.

“Il gruppo pugliese è senz’altro più qualitativo e non solo dal punto di vista tecnico – prosegue Mancusi – la tradizione del futsal di quelle realtà è molto elevata, ma siamo pronti a competere. Sono comunque fiducioso e convinto che disputeremo una buona stagione. Si è formato un bell’ambiente e con mister Santarcangelo e il suo staff si lavora tutti all’unisono. Dal punto di vista tecnico abbiamo perso Cerone che per motivi professionali ha lasciato Potenza. I suoi gol ci mancheranno, in compenso siamo riusciti a confermare il roster della passata stagione con l’aggiunta dei due nuovi arrivati Telesca e del polacco Firanczyk”.

La mission che si propone il Potenza in questa Serie B è una linea condivisa da tutti, dal presidente Mancusi agli altri dirigenti come Claudio Faraone, Antonio De Leonardis, Marco Tramutola e Franco Sarli.

“La nostra strategia, condivisa da tutto l’organigramma societario, è valorizzare il più possibile i giocatori locali. Con il budget che abbiamo a disposizione puntiamo a radicarci nel campionato nazionale senza fare voli pindarici. Questo non significa non avere ambizioni – spiega sempre Mancusi - ma averle nel modo giusto e ponderato in base alle risorse e capacità di cui si dispone. Voglio augurare infine un buon campionato ai ragazzi dell’Under 19 che, il 17 ottobre, hanno la prima partita. Quest’anno, come già ribadito da mister Benevento, sarà un campionato di crescita. I ragazzi dovranno acquisire consapevolezza e la stagione servirà per crescere".


emme.elle