breaking news

04/05/2021 23:00

Potenza, il punto di Mimmo Telesca: ''I presupposti per fare meglio il prossimo anno ci sono tutti''

Ad una settimana dal termine della stagione è tempo di bilanci in casa Potenza calcio a 5. Con una lettera aperta il direttore tecnico della squadra rossoblù Mimmo Telesca traccia le sue considerazioni conclusive dell’annata agonistica che ha visto i potentini cimentarsi nella serie B nazionale

“E’ stata una stagione difficile per le note vicende legate alla pandemia, ma dal punto di vista tecnico ci sono diverse valutazioni da fare – spiega Telesca – i 23 punti raccolti in stagione ci hanno permesso di raggiungere la salvezza diretta in un girone abbastanza equilibrato, escludendo solo lo Sporting Sala Consilina. Analizzando i numeri con 23 punti ci saremmo salvati quasi in tutti i gironi della serie B. Di questi 23 punti, 19 li abbiamo realizzati in casa soltanto 4 in trasferta, un dato che sicuramente va migliorato e dal quale ripartire il prossimo anno per invertire tale tendenza, in quanto l’obiettivo deve essere in futuro quello di esprimere il proprio valore su tutti i campi al di là del risultato. I giovani hanno dato la massima disponibilità, ma bisogna assolutamente migliorare dal punto di vista del carattere dal momento che, viste le prestazioni casalinghe, le potenzialità ci sono tutte. I giocatori più esperti – prosegue Telesca – hanno aiutato a livello motivazionale i più giovani ma per crescere ancora di più ci vogliono tempo ed esperienza sul campo”.

Lo sguardo va poi all’Under 19 e al futuro

“Una nota dolente è stata quella della mancata partecipazione al campionato under 19 nazionale, ma più che la volontà della società sono mancate le opportunità logistiche dettate da una grande incertezza nell’organizzazione del campionato nel quale, grazie all’impegno dello staff tecnico di mister Benevento e alla qualità del roster costruito, avremmo ben figurato sicuramente. Questo è il secondo punto dal quale ripartire. Voglio sottolineare che tra tutte le società aventi diritto a partecipare al campionato under 19 si sono iscritte solo il 35 per cento in tutta Italia, quindi su 160 hanno fatto l’iscrizione solo 55. Personalmente – spiega ancora il direttore tecnico rossoblù – nonostante le difficoltà derivanti dalla prima esperienza nel nazionale, sono soddisfatto di aver portato a termine la stagione centrando l’obiettivo, frutto di sinergie tra diverse società che hanno condiviso la loro competenza al servizio del gruppo. To Be Continued è lo slogan che abbiamo scelto per festeggiare la salvezza con la speranza di mantenere il gruppo dirigente e di ampliarlo con nuovi innesti che avranno lo stesso amore e la stessa passione per il calcio a 5 potentino”.

Per finire i ringraziamenti

“Infine volevo ringraziare tutti quelli che hanno contribuito al raggiungimento del risultato - conclude Telesca -  i mister che con grande passione e intensità hanno lavorato sul campo e fuori. Ringrazio tutti i dirigenti capeggiati da Franco Sarli che hanno messo a disposizione tanto tempo sottraendolo alla loro vita privata. Un grazie ai ragazzi che sono scesi in campo e che, al di là del minutaggio, non hanno mai disertato gli allenamenti. Ringrazio di cuore la società, in particolare le persone di Antonio De Leonardis, Claudio Faraone, Salvatore Mancusi e Marco Tramutola che ci hanno supportato nel percorso e tutti gli sponsor diventati l’unico sostentamento delle associazioni sportive dilettantistiche in un momento nel quale era difficile sostenerci”.


Responsabile Area Comunicazione Potenza C5