breaking news

15/10/2021 22:37

Sampdoria, operazione riscatto in Laguna. Foti: ''A Mestre tappa difficile, pronti a riscattarci''

Una settimana trascorsa ad analizzare la sfida con la Gisinti Pistoia e a correggere gli errori che hanno determinato il 2-4 che ha segnato in negativo lo sbarco della Sampdoria nel torneo di A2. Simone Foti ci ha raccontato come sono stati vissuti i giorni del post-Pistoia nell’ambiente di Campo Ligure: l’analisi di quel risultato cosa ha prodotto?


“Abbiamo analizzato subito la partita con il Pistoia, sappiamo dove abbiamo sbagliato e cosa dobbiamo migliorare. E’ stata una settimana un po’ difficile perché come le aspettative sono alte per questa annata, però non ci abbattiamo per una partita: siamo ripartiti subito da lunedì senza pensarci troppo a livello mentale, sicuramente la sconfitta ci ha portato più cattiveria e voglia di fare bene perché è quello che ci vuole per ripartire alla grande”.


- Come stai vivendo la nuova realtà della Sampdoria? Che clima si respira attorno alla squadra?


“Sono molto contento che sia entrata nel futsal, una realtà come la Sampdoria può solo fare bene al movimento sperando che non sia l'unica a farlo. Attorno a noi giocatori il clima è molto sereno, certo ci sono più ambizioni, più occhi addosso e questo può incidere su noi che siamo gli attori, però cerchiamo di rimanere lucidi e non pensarci tanto: dobbiamo scendere in campo e raggiungere i nostri obiettivi”.


- Le aspettative sono quelle di disputare un campionato di vertice, ritieni che questa Samp abbia i requisiti per dimostrare sul campo il suo potenziale?


“Esatto, noi non ci nascondiamo, vogliamo disputare un campionato di vertice e già dalla partita di domani si vedrà la voglia che c'è in questo gruppo di fare bene. I requisiti ci sono tutti, sappiamo di essere una buona squadra ma questo non significa che abbiamo già vinto, perché come si è visto con il Pistoia contro di noi giocheranno tutti con il coltello tra i denti. Cercheremo di dare il massimo in tutte le partite per dimostrare che siamo un’ottima squadra”.


- Domani vi attende una seria verifica a Mestre: non sarete al completo e vi mancherà un riferimento offensivo pesante come Lucas. Quanto inciderà sul vostro modulo di gioco?


“Domani abbiamo una partita molto importante. Avendo perso la prima di campionato, sappiamo che sarà difficile, ma siamo pronti per riscattarci. Ci mancherà Lucas un giocatore molto importante per i nostri equilibri e per il nostro cammino in campionato, ma abbiamo altri due pivot di vero spessore come Totoskovic e Paulinho, quindi in questo momento ci affidiamo anche a loro perché sono due giocatori molto forti. Comunque non vediamo l'ora che rientri anche Lucas, perchè saprà darci una mano importante”.


Oltre a Lucas, mister Lombardo non porterà a Mestre Lahaye e Floresta, ancora intenti nel recupero dai rispettivi infortuni.