breaking news
  • 27/01/2023 16:38 Serie B, girone G: errore tecnico accertato, Castellana-Sammichele dovrà essere rigiocata
  • 27/01/2023 15:23 Coppa Italia di SerieB, ricorso Atlante Grosseto respinto: OR Reggio agli ottavi (4-1)
  • 27/01/2023 11:19 Serie A2 girone B: AP-CLN Cus Molise posticipata a domenica 29, diretta su Sky alle 20,45
  • 26/01/2023 21:43 Consiglio Direttivo: slitta a metà marzo la Final Eight della Coppa Italia di Serie B
  • 26/01/2023 21:43 Coppa Italia di Serie A: il sorteggio dei quarti di finale si terrà il 1° febbraio alle 15

03/12/2022 16:02

San Marino, gli scontri al vertice accendono la decima giornata. Occasione Tre Fiori con la Libertas

Può essere la giornata del Tre Fiori, in ottica terzo posto. Se infatti Folgore e Fiorentino si confermeranno irreprensibili cannibali di un campionato in cui le formazioni di Spada e Michelotti hanno finora solo vinto – vantando l’una il miglior attacco e l’altra la miglior difesa –, un successo contemporaneo del Tre Fiori sulla Libertas porterebbe in dote il terzo posto in solitaria per i Gialloblù guidati da Alex Bugli. Il confronto con la compagine di Borgo Maggiore – che non avrà a disposizione lo squalificato Francesco Rossi – è fissata per lunedì sera ad Acquaviva (ore 21:45), esattamente dopo Fiorentino-Virtus.

Quella che saggerà la tenuta tecnica, fisica e nervosa degli uomini di Pollini è la gara più affascinante della decima giornata. Il Fiorentino, fortemente rinnovato in estate con il ritorno in rossoblù di giocatori come Busignani e Protti, per tacere degli altri movimenti in entrata di grande spessore operati dal club dell’omonimo Castello, vuole innestare la nona vittoria consecutiva. La Virtus, che proprio l’anno scorso ha festeggiato l’approdo ai play-offs nelle due competizioni nazionali per la prima volta da quando la società di Acquaviva ha varato il progetto futsal, si sta confermando squadra quadrata, ostica e con le idee tremendamente chiare. Del resto, se i Neroverdi si trovano a -6 dalla coppia di testa che finora ha incamerato solo vittorie, un motivo c’è. Appuntamento ad Acquaviva, dunque, a partire dalle 20:15.

Contemporaneamente, sul sintetico di Fiorentino, La Fiorita e Folgore torneranno a misurarsi dopo la finale di campionato che lo scorso anno ha riportato lo scudetto a Falciano. Molti volti nuovi nella squadra allenata da Massimiliano Spada, che continua a fare riferimento sull’omonimo Bernardi – capitano, capocannoniere e Futsal Best Player in carica. Quella delle 20:15 sarà una partita speciale soprattutto per Thomas Pellegrini, protagonista delle ultime eccellenti annate de La Fiorita (vicecampione sammarinese nelle ultime due edizioni) e passato in estate alla Folgore dove ha iniziato a lasciare il segno fin dall’esordio in Supercoppa.

Al termine dei sessanta minuti di gioco, toccherà a Pennarossa e Juvenes-Dogana sfidarsi sul sintetico di Fiorentino. Calcio d’inizio fissato alle 21:45 per una gara di capitale importanza per entrambe. La formazione di Zonzini ricerca continuità e punti pesanti, in ottica terzo posto. Il Pennarossa, dopo una fase di iniziale difficoltà, sembra aver ingranato: i Biancorossi hanno ottenuto infatti sette dei dieci punti fin qui incamerati nelle ultime tre uscite con Libertas, San Giovanni e Murata. L’esame Juvenes-Dogana, un ottimo mix di esperienza, talento e compattezza, arriva al momento giusto per i ragazzi di Casadei.

A Dogana due sfide importanti fin da subito, in termini di post-season. Benché ben distanti dalle posizioni di vertice e coltivanti ambizioni difficilmente assimilabili alla lotta scudetto Cailungo, San Giovanni e Cosmos sono attualmente le tre squadre fuori dal Turno Preliminare che coinvolgerà quelle classificatesi tra il quinto ed il dodicesimo posto in stagione regolare. La soglia di ingresso è rappresentata ora dai sette punti del Murata, distante una vittoria o meno per le formazioni di Muccioli e Gualtieri, e molto più per un Cailungo ancora a caccia dei suoi primi punti. Proverà a farlo senza lo squalificato Frisoni e contro un Cosmos (Dogana, ore 20:15) recentemente battuto dal Tre Penne in quella che avrebbe potuto rappresentare il terzo risultato utile consecutivo, dopo il pareggio col San Giovanni e la Manita inflitta al Faetano.

Curiosamente, le due squadre che chiuderanno il palinsesto del lunedì sera, sempre a Dogana (ore 21:45). Le fortune dei Gialloblù passano dallo stato di forma di El Attar: non a caso, il successo è tornato dopo il rientro dalla squalifica del pivot, a dir poco decisivo nel recente 7-0 sul Cailungo con ben cinque gol all’attivo. Per il San Giovanni, la voglia di ritrovare un successo che manca da troppo tempo e lasciarsi alle spalle due cocenti sconfitte di misura con Tre Penne e Pennarossa, e maggiormente dimostrare che i Rossoneri valgono molto di più di quanto il 2-12 incassato dalla Folgore possa far pensare.

Ultimo ma non ultimo, il derby del Castello di Città tra Tre Penne e Murata. Divise da due soli punti in classifica, entrambe ricercano un successo che potrebbe consolidarne il posizionamento a distanza di sicurezza dal terzetto di coda. Appiedati dal giudice sportivo, fronte bianconero, Della Valle e Conti che non prenderanno parte al posticipo di martedì (Dogana, ore 21:15).

Ufficio stampa FSGC

foto: FSGC/Pruccoli