breaking news
  • 22/06/2024 20:24 Under 19 Regionali, Final Four: Top Five-Ferrandina 3-0, Villaurea-Celano 5-1 nelle semifinali. Top Five-Villaurea la finale tricolore

10/11/2023 13:20

San Marino, nella Titano Cup il Murata batte la Virtus. Pennarossa ribaltato dalla Juvenes-Dogana

irato ed avvincente sino all’ultimo il confronto fra Virtus e Murata, uno dei pochissimi rimasti in bilico dopo le gare di andata degli ottavi di coppa. Il 2-2  dello scorso 19 ottobre lasciava aperto ogni scenario.

E la gara di ieri sera, giocata sul parquet di Acquaviva, si è incendiata subito: dopo 4’ Felici portava avanti il Murata sia nel confronto di serata sia nell’aggregato; in capo a 4’ Morganti su rigore pareggiava i conti. Nuovo vantaggio Murata al 22’ con Moretti, per un 2-1 che sarà anche il risultato del cambio campo. Nella ripresa ancora una volta Felici dilata una distanza che torna a farsi minima appena 1’ dopo, quando Sensoli infila in rete il pallone del 3-2.

La Virtus non ci sta ad abbandonare la competizione e lo dimostra arrampicandosi fino al 3-3 con Paolini. Mancano meno di 10’ al 60’ e la prospettiva dei tempi supplementari si fa molto più che concreta. A spazzarla via è Felici, indiscusso man of the match, che con la terza rete della sua serata infligge il colpo decisivo alle speranze neroverdi e proietta il Murata al quarto di finale contro il Tre Fiori.

Quest’ultimo aveva superato agilmente il Faetano all’andata e lo fa ancora più agilmente al ritorno. Il 7-2 di serata vede in Paolo Verri l’uomo più ispirato fra i Gialloblù di Bugli: il 7 firma una tripletta ed è accompagnato nel tabellino da Morini (doppietta), Esposito e Casadei. Sull’altro fronte gialloblù, quello del Faetano, la doppietta a firma di Pier Giuseppe della Valle serve solo a rendere un pochino meno amara l’eliminazione dal torneo.  

L’unico ribaltone rispetto alle gare di andata ha per protagonista la Juvenes-Dogana. La squadra di Levani cancella il 3-2 patito contro il Pennarossa scrivendo un 5-3 inaugurato da Bologna, cui Ciacci risponde a stretto giro. L’autorete di Tommaso Cecchetti inguaia la compagine biancorossoazzurra, che nella ripresa trova la reazione giusta: le doppiette di Chezzi e di Cavalli portano il doppio confronto nella direzione più gradita a Zonzini e compagni, in grado di assorbire senza danni l’ultima rete del “Penna” a firma di Maiani. Ci sarà La Fiorita a contendere alla Juvenes-Dogana un posto in semifinale. La squadra di Galli aveva sparso abbondantemente il sale sulla coda del Tre Penne nel confronto di andata. Ieri Montegiardino ha scritto un 4-0 aperto e chiuso da Bartoli; nel mezzo, la rete di Mariotti e il rigore di Gualandi. 

Risultato quasi in fotocopia per il Domagnano rispetto alla gara di andata. Allora il San Giovanni era stato superato 4-1, ieri 5-1. Eppure i Lupi sono costretti all’inseguimento quando Zanotti, al 5’, trova il modo di scavalcare Agostini. La doppietta di Capone rimette le cose a posto, fronte giallorosso, nel giro di poco più di un minuto, segnatamente tra il 17’ e il 18’. Nella ripresa il Domagnano mette definitivamente in ghiaccio il passaggio del turno con le reti dei fratelli Dolcini – Filippo e Davide – e con il sigillo di Gracik. Spettatore interessato era il Fiorentino, che incontrerà la compagine giallorossa ai quarti. 

Passa il turno anche la Folgore, ieri più prodiga di reti rispetto al derby d’andata, terminato 2-0. Il Cosmos è costretto a capitolare dopo neanche 1’, quando a referto va Biordi. Il 17 si ripete a strettissimo giro; poi, nel recupero di frazione, è Tassitano ad ampliare ulteriormente la forbice fra le due formazioni del Castello di Serravalle. Il poker arriva nei primi 10’ della ripresa e a calare le carte giuste è Chezzi. Il Cosmos trova la rete della bandiera, e del commiato dalla competizione, nell’ultimissima parte di gara. A siglarla è Giglietti. Ai quarti sarà Folgore-Libertas. Anche la compagine granata aveva da sbrogliare un derby. Il Cailungo era chiamato a rimontare lo 0-4 dell’andata: missione che non riesce alla banda di Venerucci, che anzi ieri si è ritrovata ad un certo punto sullo 0-2 e sullo 0-6 aggregato. La Libertas aveva sbloccato ad inizio gara con Davide Rossi, prima di raddoppiare, sempre nella prima frazione, con Michele Zanotti. Il Cailungo si toglie almeno la soddisfazione di salutare la competizione con un gol all’attivo: lo segna Toccaceli a poco più di 10’ dal termine.  


Ufficio Stampa FSGC 


foto: copyright ©FSGC/Palmieri