breaking news

14/06/2024 19:29

Soccer Altamura, panchina affidata a Cesare Rispoli: ‘’Qui in una società che ho sempre stimato’’

La Soccer Altamura, dopo aver salutato Vincenzo Tassielli, ha un nuovo condottiero: si tratta di Cesare Rispoli, reduce da una stagione trionfale sulla panchina della CMB Futsal, squadra condotta alla finale in Coppa Italia e alla promozione in serie A.


Nato ad Amalfi, in provincia di Salerno, quasi cinquantadue anni fa, il neo tecnico biancorosso ha iniziato la sua carriera di calcettista all’età di vent’anni nella sua città natale, per poi trasferisti prima ad Avezzano e poi a Castellammare dove sono arrivate le prime soddisfazioni. All’inizio del nuovo millennio, invece, il trasferimento a Matera, squadra con la quale ha vinto un altro campionato, poi il passaggio a Modugno e il ritorno a Matera. Gli ultimi anni di carriera li ha spesi in Basilicata, tra Scanzano Jonico, Policoro e Bernalda, ultima sua esperienza in campo.


Subito dopo per Rispoli, soprannominato “l’imperatore” è iniziata la carriera in panchina, prima a Viggiano e poi a Berlanda, sempre tra serie B e serie A2. Infine, ad inizio della scorsa stagione è arrivata la chiamata della CMB Futsal, prima esperienza al femminile, ed il resto è storia recente. “L'anno scorso- ha dichiarato il nuovo allenatore altamurano - ho accettato la proposta della CMB perché mi intrigava il mondo del futsal femminile e devo dire che i risultati sono andati oltre le aspettative. Ad inizio stagione non eravamo tra le squadre più accreditate ma, grazie ad una stagione quasi perfetta, abbiamo centrato la promozione in serie A. L’unico rammarico è aver perso la finale di Coppa Italia contro il Pero, unica sconfitta della stagione”.


Alla domanda sul perché ha accettato la corte della Soccer Altamura, Cesare Rispoli ha risposto: “Ho accettato la proposta perché ho sempre stimato la società, con un presidente che, come me, ha avuto trascorsi agonistici importanti, anche se nel calcio, e quindi conosce la materia e un vice presidente molto determinato e con le idee chiare su quali siano gli obiettivi. È importate avere dirigenti che conoscono le dinamiche di una squadra e che riescono a capire le situazioni di campo, di spogliatoi e come si lavora”.


L’allenatore campano non sarà solo: “Con me ad Altamura, arriverà anche il collaboratore tecnico Nino Todaro che mi segue da quando ho iniziato la carriera in panchina. Anche lui, vanta dei trascorsi importanti nel calcio e il suo aiuto è stato fondamentale per raggiungere i risultati ottenuti”.


Non potevano, quindi, mancare le prime dichiarazioni in biancorosso anche di Nino Todaro: “Sono felice e orgoglioso di poter essere a fianco di mister Rispoli per questa nuova esperienza con la Soccer Altamura. Sicuramente ce la metteremo tutta per fare questo salto di qualità e per poter portare la squadra nella massima categoria. Per me, inoltre, si tratta di un ritorno ad Altamura, avendoci giocato durante la mia carriera nel calcio e quindi spero di poter dare il massimo e di raggiungere gli obiettivi con questa bellissima società”.


A mister Cesare Rispoli e al collaboratore Nino Todaro va il nostro benvenuto nella famiglia Soccer Altamura.


Sistemata la panchina, adesso c’è da sistemare la squadra che sicuramente sarà rinnovata profondamente.


Ufficio Stampa Soccer Altamura 


Foto @CMB - Marinella Pandolfi