breaking news

12/11/2021 23:31

Syn-Bios sull’ottovolante! La capolista fa bottino pieno pure in Calabria. Polistena ko a testa alta

Il Syn-Bios Petrarca non sbaglia neppure al Polivalente “Bruno Attinà” di Lazzaro e lo sbanca grazie ad un’altra prova di forza, che certifica in pieno il suo stato di capolista. Ci è voluto circa un tempo e mezzo, ma la formazione di Giampaolo, alla lunga, ha avuto ragione di una Cormar Polistena che le ha provate tutte, andando anche al riposo in vantaggio, ma che alla fine si è dovuta arrendere.

PRIMO TEMPO – Rinaldi schiera Parisi, Vinicius, Diogo, Creaco e Maluko, risponde Giampaolo con Fiuza tra i pali, Victor Mello, Guga, Jefferson e Parrel. Questi i quintetti di partenza. Avvio accademico, con le due squadre che si studiano e il Syn-Bios parte con un ritmo sostenuto e lo manterrà praticamente per tutto l’arco del match, rendendo difficile la costruzione dal basso ai padroni di casa. Prime occasioni tra il terzo ed il quarto minuto: Parisi è bravo in uscita su Victor Mello, Vinicius invece da ottima posizione manda fuori. Ben più pericoloso è il quintetto patavino, con il palo colpito di testa da Kakà. Non sarà l’unico “legno” dell’incontro per gli ospiti (sei pali e una traversa complessivamente, ndr) che passano a condurre a 5’15’’, confermando la propria bravura sui calci da fermo. Angolo indietro per Fetic che gonfia la rete. Polistena che reagisce prontamente e cresce col passare del tempo, riuscendo a ribaltare il punteggio con due ripartenze letali. Perfetto il corridoio per Maluko che non sbaglia a tu per tu con Fiuza, poi è ottima la discesa di Eric in banda mancina che trova puntuale Ique sul secondo palo. Calabresi avanti 2-1, in mezzo alle due reti c’è un altro palo, quello di Victor Mello.

Sul finale del primo tempo il Syn-Bios va vicinissimo al pareggio. Prima Parrel calcia sul fondo, poi in un minuto arrivano i pali di Jefferson e Kakà e lo stesso Kakà, a porta praticamente vuota, coglie invece la traversa. Si va all’intervallo, da annotare anche l’infortunio occorso alla caviglia ad Arcidiacone.

SECONDO TEMPO – Il primo squillo della ripresa è di marca locale. Maluko impegna severamente Fiuza. Dall’altra parte del campo è invece sfortunato Vinicius: la sua deviazione sul pallone messo in area da Rafinha beffa Parisi per il 2-2. Gara nuovamente in parità e ancora un palo (clamoroso) colpito dagli ospiti, con Fellipe Mello. Petrarca che spinge con maggiore insistenza, Parisi costretto agli straordinari su Victor Mello e Kakà. Ma anche Fiuza non è da meno, con una grande risposta su Maluko, dopo la sponda aerea di Creaco.

A 8’16’’ sul cronometro il Syn-Bios rimette la testa avanti. Palla in mezzo di Jefferson, tacco straordinario di Parrel per il 2-3. Polistena che sembra accusare il colpo, Petrarca sulle ali dell’entusiasmo. Bello l’intervento di Parisi su Parrel, poi Victor Mello con una punizione dal limite, coglie l’ultimo palo della serata dei suoi. A 12’27’’ la capolista chiude i giochi. Parisi esce dalla sua area per respingere un’avanzata avversaria, Jefferson alza il lob che trova puntualissima l’inzuccata di Rafinha per il 2-4. Rinaldi che opta, giustamente, per il portiere di movimento, ma Fetic ruba palla e la spedisce direttamente in gol trovando il 5-2 del Syn-Bios ed anche la doppietta personale.

Non succederà praticamente più nulla fino alla sirena conclusiva, col Petrarca abile a difendersi sul power-play del Polistena ed alza le braccia al cielo per la sua ottava vittoria di fila.    

 

CORMAR POLISTENA – SYN-BIOS PETRARCA 2-5 (pt 2-1)
CORMAR POLISTENA: Mutlari, Arcidiacone, Eric, Ique, Creaco, Parisi, Martino, Maluko, Juninho, Prestileo, Diogo, Vinicius, Minella. All. Rinaldi.
SYN-BIOS PETRARCA: Bastini, Romano, Celotto, De Luca, F. Mello, Marchese, Fetic, Rafinha, Fiuza, Parrel, Kakà, Juchno, V. Mello, Guga, Alves, Jefferson. All. Giampaolo.
ARBITRI: Micciulla di Roma 2 e Pisani di Aprilia. Crono: Alessi di Taurianova.
MARCATORI: pt 5’15’’ Fetic (PE), 9’27’’ Maluko (PO), 12’55’’ Ique (PO), st 3’05’’ aut. Vinicius (PE), 8’16’’ Parrel (PE), 12’27’’ Rafinha (PE), 13’08’’ Fetic (PE).
NOTE: ammoniti Eric (PO), Creaco (PO), Jefferson (PE).

 

Fabrizio Cantarella