breaking news
  • 05/12/2021 20:22 Serie A, termina in parità il posticipo di Salsomaggiore: Came Dosson-Feldi Eboli 4-4

19/10/2021 22:37

Un pari (2-2) e tante emozioni: Todis Lido di Ostia e Real San Giuseppe infiammano il PalaTorrino

Un pareggio sostanzialmente giusto quello tra Todis Lido di Ostia e Real San Giuseppe, che divertono ed emozionano fino all’ultimo istante di una gara frizzante. Lidensi che muovono la loro classifica, interrompendo la serie negativa di tre sconfitte consecutive; dall’altra parte invece i vesuviani ottengono il primo punto lontano dalle mura amiche. Mister Grassi deve ancora rinunciare a Poletto, infortunatosi a Reggio Calabria, ma recupera Sanchez (sabato in panchina ma non schierato, ndr).

PRIMO TEMPO – Il match si sblocca in avvio e, dopo il salvataggio di Di Ponto su Salas, Leandro e Sanchez confezionano il vantaggio dei padroni di casa. Bello il passaggio del primo, l’ex CMB “scucchiaia” in rete. Per la squadra di mister Tarantino è Salas il pericolo costante. Todis che fa la partita, ottime le trame che portano Leandro a tu per tu con Montefalcone che ha la meglio nel duello. Gattarelli calcia sul fondo, in spaccata, dopo il filtrante di un generosissimo Barra.

La fiammata del Real San Giuseppe arriva al 14’, con Salas che pareggia (conclusione che sbatte sul palo prima di varcare la linea) e sigla la sua quarta rete in campionato. Immediata reazione dei locali, Sanchez ad un soffio dalla doppietta. Salgono i giri allora al PalaTorrino, l’intensità cresce, Esposito intercetta involontariamente il tiro di Barra. Rispondono gli ospiti, Micheletto chiama alla respinta a pungi chiusi Di Ponto. Ben più pericoloso è Patias, tutto solo a sinistra, e ancora Di Ponto bravo in uscita sull’ex Feldi Eboli.

Todis che chiude il primo tempo in attacco. Cutrupi calcia di un niente sul fondo, ma qualche dubbio resta sul precedente contatto ai danni di Leandro che ha ispirato ancora un’altra giocata per i suoi.

SECONDO TEMPO – Si riparte dall’1-1 e la prima vera occasione è di marca ospite e porta la firma, manco a dirlo, di Salas che non inquadra lo specchio col sinistro a giro. Poi è Joselito, col mancino a incrociare, a spedire sul fondo. Di Ponto resta attento su Micheletto e Patias, con l’inizio del secondo tempo più appannaggio della formazione campana.

Lido di Ostia che pazienta, regge l’urto, e confeziona con Cutrupi e Gattarelli una ghiotta occasione da rete. Incursione del 10 che serve indietro l’accorrente compagno il quale, però, spara alto. Poi i due portieri si rendono protagonisti di due ottimi interventi, rispettivamente su Patias e Cutrupi. Tocca poi a Petrov salvare sulla linea il tiro di Sanchez liberato dopo lo schema su punizione.

Si arriva a 10’48’’ sul cronometro e c’è il contatto tra Gattarelli e Patias, con l’arbitro che indica il dischetto. Dallo stesso proprio Patias non sbaglia raggiungendo, anche lui, il quarto centro stagionale e ribaltando il punteggio per la sua squadra. Ma la Todis reagisce prontamente e con veemenza. Percussione centrale di Barra, respinta di Montefalcone, ancora il capitano ribatte ma coglie il palo, irrompe Cutrupi che la spinge in rete per il 2-2.

Il finale è tutto da vivere, con la Todis che chiude in crescendo creando anche i presupposti per un nuovo vantaggio. Navarro viene placcato da un difensore ospite, l’arbitro lascia incredibilmente proseguire. Gattarelli grazia Montefalcone (a sinistra tutto solo c’era Esposito) ed a 58’’ dalla sirena, Salas salva il tiro a botta sicura di Barra. Lo stesso Salas ferma con le cattive Leandro. Secondo giallo per il paraguaiano a 13’’ dalla sirena. Grassi chiama lo schema che però non porta i frutti sperati: doppio brivido per il Real San Giuseppe negli ultimi istanti, che si salva respingendo le due conclusioni di Leandro.  

 

 

Fabrizio Cantarella 

(foto: Todis Lido di Ostia)