Una traccia... tira l'altra: Juan Moreno saluta Molfetta, l'Altamarca lo sta riportando in Veneto

Da Belluno a Maser, con scalo a Molfetta. Paradossale ma reale, il percorso fatto dalla storia recente di Juan Moreno Lebrero, classe 1994, laterale offensivo spagnolo che dopo aver fatto parlare di se a suon di gol nella sua prima apparizione italiana per giocare con il Futsal Atesina (realizzò 34 gol nel torneo cadetto pre-Covid, miglior realizzatore del girone nord-orientale della cadetteria), ha trovato la sua consacrazione con un’altra stagione monstre alle falde delle Dolomiti.


La scorsa estate, lo spagnolo di Jerez de la Frontera era stato ingaggiato dalle Aquile Molfetta: ma la scintilla con il club pugliese neo-promosso in A2 di fatto non è mai scoccata ed ecco che sulle tracce dell’attaccante (che prima di approdare in Italia aveva giocato con il Timisoara nella Serie A rumena) si è messo lo Sporting Altamarca. Contatto veloce ma decisamente produttivo: per Juan Moreno è in vista un nuovo trasferimento, stavolta a… percorso invertito, dalla Puglia in Veneto, con rotta su Maser, dove da domani si aggregherà con i suoi nuovi compagni e potrà lavorare con relativa serenità in vista della trasferta del 13 novembre che porterà la squadra diretta da Kim Serandrei a Pistoia, sfruttando il turno di sosta che attende i trevigiani in occasione della quinta giornata.


Tutto questo accadrà nella tarda serata di oggi. Ma Calcio a 5 Anteprima lo aveva già preannunciato domenica scorsa (LEGGI QUI) anticipando le manovre che il sodalizio di Andrea Ceccato stava preparandosi a compiere. La trattativa per portare a Maser Allyson Amantes è già andata in porto, adesso non resta che aspettare la nota che ufficializzerà il ritorno all’ombra delle Dolomiti di Juan Moreno Lebrero. E non manca molto…