Vicinalis, tappa a Sedico con in testa i tre punti. Torna Lahaye, c'è Vendrame: ''Ci riscatteremo!''

Domani pomeriggio, al PalaRicolt di Sedico, andrà in scena una sfida all'ultimo sangue tra la formazione di casa e il Miti Vicinalis. Entrambe sono inchiodate sul fondo della classifica a un punto - dietro di loro solo il Giorgione ancora al palo - e di certo non si risparmieranno nel cercare la tanto agognata prima vittoria in campionato. Per i vazzolesi, oltre a Lahaye, rientra dalla squalifica anche Vendrame. È proprio con il "Professore" che cerchiamo di capire come i trevigiani si avvicinano alla trasferta in terra bellunese. 


- Vi aspetta una gara tosta contro un Sedico che come il Vicinalis ha estremo bisogno di fare punti. Quale deve essere l'approccio al match del PalaRicolt? 


"Sicuramente ci dovrà essere la giusta attenzione per tutti e 40 i minuti del match, ma dovremo avere anche la testa sgombra da pensieri di classifica. Siamo consapevoli che il Sedico è una squadra attrezzata e che in questo momento la classifica è un po' bugiarda. In palio non ci sono solo i tre punti, ma anche un possibile trampolino per riprendere la giusta direzione che vogliamo dare a questo campionato”. 


- Il Vicinalis spesso non riesce a essere costante nel livello del gioco. Quali sono secondo te i problemi che stanno pesando di più in questo momento complicato? 


"Diciamo che non sono state tante le partite nelle quali siamo stati al completo a causa di infortuni, squalifiche e qualche cambio di giocatori in corso d'opera. L'impegno non è mai mancato, ma d'ora in poi ognuno di noi dovrà cercare di tirare fuori qualcosa in più per aiutare la squadra. Abbiamo tanta voglia di riscattare questa situazione e sono sicuro che ci riusciremo”.


Lorenzo Miotto - Ufficio Stampa