breaking news
  • 01/07/2022 08:05 #A2, Aquile Molfetta: ufficializzato il nuovo allenatore, è Giampiero Recchia

25/02/2022 10:54

Bazzanella-gol... e l'Hellas si è vendicato in Coppa. ''Un'emozione segnare un gol così importante''

La doppietta di Lucas Juninho? Importante. Ma la vittoria di Cagliari sul campo del 360GG e la conseguente qualificazione alla finale di girone ha vestito l’identità che non ti aspettavi, quella di Mirko Bazzanella. Sua la firma sul decisivo 3-2 che all’inizio del secondo tempo supplementare ha fatto girare dalla parte dell’Hellas la sfida con gli isolani, che nei precedenti di campionato (il secondo dei quali andato in scena solo tre giorni prima) avevano mostrato la manita. E’ finita 5-2 per gli scaligeri, come a dire… chi la fa l’aspetti. Ma in casa Hellas la soddisfazione per il colpo cagliaritano c’è tutta ed è legittima.


“Il mio? Un gol che vale molto - riconosce Mirko Bazzanella, arrivato la scorsa estate dall’Olympia Rovereto e voluto fortemente da Pino Milella, un po’ il suo mentore agonistico. - Dopo la sconfitta col 360GG in campionato avevamo detto di metterci più carattere e di preparare meglio la partita, è così è stato. Sul 2-2 segnare un gol così è stato veramente emozionante”.


Domani l’Hellas torna in Sardegna, per far visita al Monastir ancora adagiato al palo di partenza. Sulla carta il pronostico appare scritto.


“Anche se parliamo del fanalino di coda, dobbiamo comunque non abbassare la guardia e cercare di vincere per alzare la fiducia di tutta la squadra”.


- Per te questa con l’Hellas è una stagione formativa, hai avuto tante opportunità di crescita. Soddisfatto?


“Sono venuto all’Hellas per imparare e migliorare, e mettermi a disposizione della squadra, essere fondamentale in certe situazioni nei minuti che gioco: è una cosa assolutamente positiva per me”.