Cormar Polistena, nessun passo indietro: la Corte Federale conferma i tre punti di penalizzazione!

Se c’era una foto che potesse esprimere lo stato della situazione in cui inevitabile ente adesso si trova la Cormar Polistena, quella non può essere che il buon Diogo con le mani tra i capelli, immortalato da Mikhaela Cannizzaro in occasione dell’ultima partita di campionato giocata dai pianigiani lo scorso 29 dicembre, prima della sospensione per la lunga sosta legata agli Europei.


La Corte Federale d’Appello ha infatti respinto il ricorso presentato dalla società pianigiana relativo alla penalizzazione di tre punti che era stata inflitta dal Tribunale Federale Nazionale in seguito all’accertamento della posizione irregolare di Silon Junior. Il calciatore, che il Polistena aveva tesserato nella seconda parte del girone di ritorno dello scorso campionato di A2, era stato uno degli elementi decisivi per la promozione della massima serie dei reggini. Il ricorso presentato dal Bernalda, però, è arrivato sulla scrivania del procuratore federale, il quale aveva chiesto e ottenuto la penalizzazione del Polistena di tre punti da scontare nell’attuale campionato, mentre il giocatore aveva patteggiato una squalifica di due giornate scontandole con la maglia della Damiani & Gatti Ascoli, il suo attuale club.


Le motivazioni addotte dalla società, che vengono riportate nel lungo dispositivo della Corte Federale, non sono state ritenute giustificative del comportamento messo in essere dal Polistena, alla quale è stata riconosciuta la responsabilità oggettiva che, di fatto, ha portato l’organo di giustizia a respingere il reclamo.


CLICCA QUI PER LEGGERE IL DISPOSITIVO DELLA CORTE FEDERALE D'APPELLO