Gallinese, Cutrupi: “Contro il Kroton serve una prestazione maiuscola per fare bottino pieno”

Un 4-4 rocambolesco all’esordio contro il Real Arangea ha lasciato un po' l’amaro in bocca alla Gallinese che, avanti 4-1, pregustava il successo contro i “cugini” gialloneri. Ad analizzare la gara di sabato scorso, nonché il momento del roster di mister Pellegrino, è il direttore sportivo Sandro Cutrupi.

“Credo che quando sei in vantaggio per 4-1 a secondo tempo inoltrato e poi vieni rimontato 4-4, i meriti sono degli avversari ed i demeriti nostri vanno considerati al 50% . Poi era il terzo derby in tre settimane ed ovviamente dopo due sconfitte i cugini del Real Arangea hanno dato tutto, giustamente, per ottenere un risultato positivo”.

Sabato arriva il Kroton, poi mercoledì ci sarà la sfida di Coppa Italia contro il Cataforio: come state preparando questo doppio impegno ravvicinato? 

“Sabato ci teniamo a fare bene. Sicuramente conosciamo il valore del Kroton e siamo consapevoli che servirà una prestazione maiuscola per centrare il bottino pieno. Poi mercoledì altro derby in coppa con il Cataforio e non devo essere io a scoprire il valore di questa squadra o della competenza della società che ha militato per anni nei campionati nazionali. Anche in questo caso cercheremo di mettere in campo tutto l'impegno sperando di fare risultato, anche se al momento abbiamo alcuni elementi non al 100% che sono in forse soprattutto per sabato”.

Gallinese che sicuramente si è rinforzata con giocatori di spessore ed anche di categoria superiore. Dove vuole arrivare e che campionato in generale ti aspetti guardando anche le altre squadre? 

“Il nostro roster è stato sicuramente ringiovanito, ma è stata una scelta mirata per cercare di fare maggiore spazio ai nostri giovani. Forse potremmo peccare in termini di esperienza, e proprio per questo abbiamo anche aggiunto qualche elemento con esperienza della categoria o anche in categorie superiori, sicuri della bontà del lavoro del nostro mister per ottenere un giusto mix di freschezza e, appunto, esperienza. Il nostro obiettivo è di fare un campionato tranquillo centrando la salvezza senza patemi e magari toglierci qualche soddisfazione”.