breaking news

02/02/2022 11:04

Hellas, un recupero da vincere (per due motivi). Milella: ''Il Pagnano è anche un rivale playoff''

Pino Milella non è certo un allenatore che parla senza cognizione di causa. Sa bene che un risultato positivo nel recupero di questa sera (AGSM Forum, ore 21) con i Saints Pagnano, indipendentemente dal fattore qualificazione ai preliminari di Coppa Italia (all’Hellas basterà non perdere per accedere al primo turno come quarta classificata, con un successo gli scaligeri chiuderebbero l’andata al terzo posto), rappresenta un test per alimentare quell’autostima che sta progressivamente rafforzandosi nel gruppo sin dall’indomani delle operazioni del mercato di riparazione. La verità è che intanto c’è da chiudere la questione della qualificazione.


“E’ una partita importante per quello, al di là del nostro cammino in campionato - incalza mister Pino Milella - però è la prima tappa importante per coronare il primo obiettivo stagionale, che era proprio quello di arrivare tra le prime quattro. La partita ci dirà se riusciamo a centrarlo”.


- Come si sta vivendo la squadra il post-covid ma, soprattutto, cosa ti porti dietro dal pareggio di Arzignano?


“Del pareggio di Arzignano mi prendo soprattutto… il punto, conquistato con grande carattere. Logicamente abbiamo avuto grosse difficoltà, nel primo tempo abbiamo sofferto tantissimo, non mi piace trovare scusanti o altro, ma è stato così. Però nella ripresa, con una grande prova di carattere, seppur non giocando al massimo, siamo riusciti a pareggiare e a fine partita potevamo anche segnare il secondo gol e vincere, anche se non sarebbe stato giusto”.


- Tre partite ravvicinate, due derby (dopo l’Arzignano c’è l’Alto Vicentino) e il recupero col Fossano: sarà in questo trittico che ti aspetti dall’Hellas, stasera al completo, il salto di qualità definitivo?


“Hai dimenticato che dopo la partita col Fossano andiamo a Cagliari… Senza stare a pensare troppo a questo tema, dobbiamo concentrarci intanto sulla partita di stasera, giochiamo in casa e dobbiamo vincere. Anche perchè, al di là del discorso Coppa Italia, per noi è uno scontro diretto, il Pagnano è una squadra che ci segue in classifica, batterli significherebbe mettere sei punti di margine sulla sesta e compiere un significativo passo avanti verso altro nostro obiettivo che è quello dei playoff”.