breaking news
  • 25/05/2022 20:32 Serie A2, tutto confermato: Melilli-Gisinti Pistoia si gioca al PalaCatania (ore 17)
  • 25/05/2022 17:21 Serie B, il Futsal Prato comunica che Luca Pullerà non è più il tecnico della squadra
  • 24/05/2022 18:42 Under 19, playoff: la Lazio vince 5-1 in casa della Leonardo e si qualifica per i quarti
  • 24/05/2022 18:34 Serie AF. Semifinale scudetto, gara-3 tra Pescara e Lazio anticipata al 27 maggio

26/01/2022 12:19

La grande paura è passata: Luigi Pagana sta meglio. Per lui il grande affetto del futsal italiano

Una bella notizia, che farà indubbiamente piacere a tutti coloro che nella giornata di ieri hanno fatto sentire la loro vicinanza e testimoniato la loro presenza, riguardo le condizioni di salute di Luigi Pagana. Il responsabile tecnico della Fenice Veneziamestre sta meglio, ha passato anche l’ultima notte tranquillo e cresce l’ottimismo per una ripresa, che non avverrà comunque in tempi rapidi ma sarà graduale.


I sanitari dell’ospedale di Dolo, dove Luigi è ricoverato presso il reparto di terapia intensiva dopo l’intervento chirurgico d’urgenza subito nella serata di lunedì, ancora non hanno sciolto la prognosi ma hanno potuto rassicurare la moglie Irene, i figli e i parenti stretti che il mister della Fenice ha superato brillantemente la fase critica provocata dall’improvviso malore che lo ha colpito l’altro giorno, è stato stubato e risvegliato e già ieri sera ha ricevuto la visita della moglie, che ha poi potuto rasserenare tutti coloro che erano giustamente preoccupati per le condizioni di salute di Luigi.


Bisogna comunque dire che Pagana ha lottato come un leone in quello che è stato l’esame più difficile della sua vita. Appena resisi conto della gravità della situazione, con l’emorragia provocata dalla rottura di un vaso sanguigno che ha prodotto una vistosa perdita di sangue, i sanitari avevano espresso le loro preoccupazioni ai familiari, ma l’intervento, che si è protratto per ben cinque ore e ha richiesto anche l’asportazione del rene che era stato trapiantato a Luigi agli inizi degli Anni Duemila, nonostante la sua complessità, è riuscito perfettamente. Sono state necessarie numerose trasfusioni, ma alla fine tutto si è risolto nel migliore dei modi.


Luigi è stato portato subito nel reparto di terapia intensiva, è rimasto tutto il giorno di ieri intubato e sedato, prima che i medici che lo tengono sotto strettissima osservazione hanno deciso di procedere all’estubazione e al progressivo risveglio. La moglie Irene, come detto, lo ha potuto vedere qualche minuto, gli ha subito testimoniato l’affetto che è stato tributato e dimostrato dal popolo del futsal italiano ed ha potuto lasciare il nosocomio della cittadina lagunare visibilmente felice, anche se un minimo di preoccupazione permane, considerando che Luigi non è stato ancora dichiarato fuori pericolo, ma il decorso post-operatorio procede con regolarità, grazie soprattutto alla forte tempra del tecnico.


Pagana resterà ricoverato per diversi giorni nel reparto di terapia intensiva dell’Ospedale di Dolo. Avremo certamente modo di tenere informati tutti coloro che gli sono stati vicini in queste ore con il pensiero, rispettando dovutamente quella privacy che adesso dovrà permettere a Luigi di trascorrere serenamente la sua degenza, in attesa di poter tornare ad una vita mediamente normale. Ma quello che più importa, adesso, è che la grande paura è passata e che il mister possa al più presto dimenticare questa brutta avventura.