breaking news
  • 05/12/2021 20:22 Serie A, termina in parità il posticipo di Salsomaggiore: Came Dosson-Feldi Eboli 4-4

07/01/2021 23:00

La Tombesi si lecca le ferite, Di Vittorio: "Loro più bravi e lucidi nei momenti decisivi del match"

La striscia positiva della Tombesi Ortona è stata interrotta dal ko interno contro il Cus Molise. Una sconfitta arrivata al termine di una partita equilibrata e segnata per gli abruzzesi dalla splendida doppietta di Silveira, che non è però bastata a strappare bottino pieno. Ad analizzare il match è il tecnico Di Vittorio. 


Giocavamo contro una squadra che non scendeva in campo da quasi due mesi ma, quasi paradossalmente, sono stati loro i più lucidi e i più pronti nei momenti decisivi della gara. Nel primo tempo abbiamo certamente commesso troppi falli, e mi riferisco soprattutto ai falli evitabili commessi in attacco, ma in generale non siamo partiti bene. Nel secondo tempo molto meglio, soprattutto nei primi dieci minuti abbiamo costruito tante occasioni, ma non siamo stati bravi a sfruttarle, e in questo sport se non fai gol, prima o poi lo subisci".


Un Cus Molise che, nonostante il lungo stop causa Covid, ha trovato la lucidità nei momenti chiave della partita. 


"Loro si sono difesi benissimo e sono stati cinici nello sfruttare le uniche occasioni che hanno avuto nel secondo tempo. Purtroppo anche noi non giocavamo da quasi un mese, l’ondata di entusiasmo e il ritmo partita derivanti dalle tre vittorie consecutive si erano affievoliti, per cui oggi era come ripartire da zero. È stata una sconfitta decisa da episodi, che certo dispiace ma che non cancella né i nostri obiettivi, né quanto di buono fatto finora. Ricominciamo subito a lavorare con la testa alle prossime partite".