Mirafin, la carica di Lorenzo Rocchi: ''Domani assenze pesanti, ma questa squadra ha carattere''

Mirafin a caccia dell'impresa. Dopo la vittoria fondamentale ottenuta nel recupero contro la Nordovest la squadra allenata da Armando Mirra ha mosso un piccolo passo in classifica, anche se per la salvezza diretta servirà trovare in questo girone di ritorno quella continuità che è spesso mancata nel girone di andata. Il calendario però non fa sconti in un girone C di livello assoluto e che mette di fronte, domani, il Genzano. Una partita complicatissima, ma la Mirafin, come accaduto nel derby contro la Fortitudo, ha già dimostrato di poter insidiare le big. Intanto a raccontare il successo contro la Nordovest è Lorenzo Rocchi. 

"La partita contro la Nordovest era fondamentale per noi - ammette - perché volevamo riuscire a rimanere agganciati alla corsa salvezza. In settimana avevamo lavorato benissimo per preparare questa partita e nonostante l'assenza di capitan Moreira abbiamo dimostrato ancora una volta quello che siamo, ma soprattutto del carattere che riusciamo a tirare fuori nei momenti difficili". 

E servirà una prova di carattere anche domani contro un Genzano che continua la sua corsa in cerca delle posizioni di vertice della classifica e reduce dal successo in Coppa Italia contro la capolista Active Network. 

"Si tratta di un avversario molto più forte di noi sulla carta - spiega Rocchi - ma soprattutto scendere in campo dovendo fare a meno di giocatori come Paulinho ed Evandro ci penalizzerà moltissimo. A noi giovani però questo non impedirà certamente di dare il massimo e  cercare di uscire dal campo a testa alta. Contro la Fortitudo Pomezia abbiamo dimostrato che possiamo battere anche le big di questo campionato". 



m.e.