New Team Lignano, parla Iermano: “Ci aspettavamo qualcosa in più, ma per il 2024 lo spirito è buono”

Per la New Team Lignano l'anno che si sta per concludere è stato caratterizzato da qualche alto e basso, più che comprensibili vista la ricerca di una nuova identità che da un paio di stagioni sta impegnando la dirigenza gialloblù dietro la scrivania e la squadra in campo. Anche questi giorni di sosta natalizia, particolarmente prolungata per la New Team (ultima sfida di Serie C disputata venerdì 15 dicembre con le Eagles Futsal, la prossima fissata per il 13 gennaio contro l'Araba Fenice), hanno visto la società lignanese mettersi in moto sul mercato per ricalibrare gli equilibri e i valori del roster. Non c'era quindi momento migliore di questa lunga pausa per tracciare insieme a Maurizio Iermano, direttore generale del club friulano, un bilancio di questo 2023 agli sgoccioli. 

- Tra la scorsa stagione e quella corrente, il 2023 per la New Team Lignano è stato un anno di lavori in corso, alla ricerca di una nuova identità…

"Devo dire che dalla scorsa stagione siamo partiti con obiettivi e progetti molto ambiziosi, ma il campo come sempre dice la sua; purtroppo i programmi sono stati modificati in corsa, di certo noi ce la metteremo tutta per poter dire la nostra anche in questa stagione".

- In generale come valuteresti quest'anno? Siete soddisfatti tenendo conto delle difficoltà incontrate o si poteva fare meglio? 

"Di sicuro dal punto di vista societario ci aspettavamo molto di più dalla classifica attuale, visto il lavoro svolto in estate per allestire un roster competitivo, ma tutto non va sempre come si spera".

- Siete fermi con il campionato già da un po', complice anche il turno di stop in campionato prime delle vacanze. In questa sosta prolungata, che aria si respira nell'ambiente? Come vedi lo spirito di giocatori e staff anche in proiezione al 2024?

"Sì, siamo fermi da un po’ e questo ci sta dando modo di riorganizzarci. Abbiamo fatte delle scelte di cambiamento di giocatori, infatti come da comunicato ufficiale abbiamo risolto il contratto con Nik Kovacic e con Artionil Karabina; in sostituzione abbiamo già trovato due giocatori che ci daranno una grande mano, ma non possiamo ufficializzarli ancora perché il mercato inizierà il 1° gennaio quest’anno, quindi aspettiamo; sono certo però che siano due profili molto interessanti, entrambi proveniente dalla Serie B. Lo spirito è tornato buono e spero che con esso lo siano anche i risultati nel 2024".


l.m.