Opificio 4.0, la riscossa parte da Eboli: Cesaroni e compagni mandano ko la Feldi e tornano a volare

Per la decima giornata del campionato di Serie A, al PalaSele di Eboli il CMB Matera rialza la testa dopo due sconfitte consecutive.Arriva sul parquet campano per i ragazzi di mister Nitti un convincente successo per 5-3 al termine di una girandola incredibile di emozioni.


LA CRONACA – La Feldi inizia col piglio giusto, ma al 2’ una doppia occasione scuote il Cmb, prima Andrè Santos e poi Oitomeia non riescono a superare la resistenza di Pasculli. Pochi secondi dopo è Calderolli in veloce ripartenza ad impegnare Weber bravo a chiudere lo specchio. Lo stesso estremo difensore ospite è bravo ad orchestrare una veloce ripartenza chiusa in rete da Cesaroni (0-1). Passa meno di un minuto e i lucani raddoppiano con Braga che si fa trovare pronto sugli sviluppi di un corner (0-2). Al 9’ è Trentini in girata ad impegnare ancora Weber che si oppone al pivot avversario. Al 12’ Eboli vicinissimo al gol, su servizio di Romano è Murillo ad anticipare tutti, ma la sua deviazione si stampa sul palo. Altro legno per i ragazzi di Serginho, a firma di Caponigro il cui bolide al 15’ si stampa sulla traversa. I padroni di casa attaccano in prevalenza, ma il CMB conduce in porto il prezioso doppio vantaggio alla fine del primo tempo.

Nel secondo tempo dopo 50 secondi è Oitomeia a mettere i brividi al pubblico di casa con un tiro che termina fuori. Subito dopo è Murilo Schiochet a fulminare con un diagonale Weber per l’1-2 che riporta in corsa i campani che sulle ali dell’entusiasmo la riprendono con Pesk artefice di un preciso diagonale da destra verso sinistra (2-2). E sono trascorsi appena tre minuti dall’inizio della ripresa. Il CMB prova a scuotersi dal doppio colpo, e con Puvirenti al 7’ sfiora il nuovo vantaggio, ma il palo gli nega la gioia della rete. Grande salvataggio di Weber al 12’ su una ripartenza che porta Schiochet a pochi passi dalla porta, ma il suo tiro a botta sicura viene respinto dal portiere. La Feldi esaurisce il bonus di falli e su fallo di Caponigro la CMB può andare dal tiro libero che però Cesaroni si fa parare da Pasculli. Gol sbagliato, gol subito. Sul ribaltamento di fronte, lancio lungo  e sponda area di Bissoni con Pesk che sigla il 3-2. Stazzone però approfitta di una palla persa in uscita dei padroni di casa e in scivolata fa 3-3 a 7’ dalla fine. Un minuto dopo Matera potrebbe portarsi in vantaggio ma Andrè Santos dopo una pregevole azione personale si perde sul più bello.

Non c’è un attimo di tregua, le occasioni fioccano da una parte e dall’altra con la Feldi che si gioca il portiere di movimento nel finale: cinico però il quintetto di Nitti che approfitta della porta vuota con Cesaroni che recupera palla e, a porta vuota appunto, sigla il 4-3 con l’interno del piede di sinistro. A 41 secondi dalla fine fallo di Andrè Santos che regala il tiro libero alla Feldi che però vede Trentin farsi ribattere il tiro da Weber. Allora Matera la chiude con Oitomeia che fa 5-3 ribadendo in rete una veloce ripartenza. Al triplice fischio può esplodere la gioia della squadra di mister Nitti per il successo tonificante per il morale e la classifica.

FELDI EBOLI-OPIFICIO 4.0 CMB MATERA 3-5 (pt 0-2)

FELDI EBOLI: Pasculli, Romano, Trentin, Calderolli, Schiochet, Vavà, Caponigro, Pesk, Bissoni, Senatore, Melillo, Selucio, Glielmi, Dal Cin. All. Serginho

OPIFICIO 4.0 CMB MATERA: Weber, Pulvirenti, Santos, Cesaroni, Oitomeia, Josete, Stazzone, Perrucci, Braga, Leitao, Hrkac, Arvonio, Strippoli, Nucera. All. Nitti

ARBITRI: Paolo De Lorenzo (Brindisi), Alessandra Carradori (Roma 1); crono: Salvatore Minichini (Ercolano)

MARCATORI: pt 3’53’’ Cesaroni (CMB), 4’ 37’’ Braga (CMB); st 1’10’’Schiochet (FE), 2’ 51’’Pesk (FE), 13’ 45’ Pesk (FE), 12’ 51’ Stazzone (CMB), 18’ 24’’Cesaroni (CMB), 19’ 35’ Oitomeia (CMB)

NOTE: ammoniti Pulvirenti, Bissoni, Andrè Santos

 

emme elle


Galleria