breaking news

27/07/2021 14:45

Quantità e (tanta) esperienza a disposizione di chi lo prende: Jean Schacker è sul #futsalmercato

E’ sicuramente uno dei giocatori-simbolo della corposa pattuglia brasiliana che gioca in Italia, sia per quello che riguarda l’esperienza che per quanto concerne il curriculum acquisito un po’ a tutti i livelli del futsal di casa nostra. Fatto sta, Jean Schacker è probabilmente il prototipo di giocatore che qualunque società sogna di avere nel proprio roster, sinonimo di quantità sul piano tecnico-atletico e di sagace predisposizione tattica sul campo di gara. Uno che, insomma, le consegne le sa rispettare alla virgola.

Jean aveva conosciuto il calcio cinque italiano con la Brillante, società della Capitale che ha messo fine da poco ad una gloriosa attività sportiva che l’ha vista approdare agli inizi degli Anni Duemila in Serie A. Schacker non faceva parte di quel roster, arrivò a Roma qualche anno dopo vestendo i colori giallorossi fino a quando la chiamata della Liga Nacional gli ha permesso, con la maglia dello Joaçaba, di giocare ai massimi livelli in Brasile. Era il 2014. 

L’anno dopo il ritorno in Italia, a Prato; la Meta se lo porta a Catania per due campionati conquistando la storica promozione in Serie A nella stagione 2017/2018; Jean concede il bis l’anno successivo a Ostia e torna a calcare i  campi della massima serie per poi spostarsi a Padova col Petrarca. Un amore che dura poco: dodici mesi dopo lo sbarco a Bernalda e ora… che ne sarà di lui?

Vedere uno come Jean Schacker ancora senza squadra è un colpo al cuore, perché un centrale come lui, con tutta l’esperienza immagazzinata può solamente che far bene ad ogni livello. Jean sta aspettando che il telefono squilli per valore nuovamente in Italia e dare tutto se stesso a chi gli darà fiducia. La categoria non conta, i fatti (quelli che farà Schacker) si’…