Tiemme, testa al Padova. Ospici soddisfatto: ''La squadra sta lavorando molto, vedo tanto impegno''

Due vittorie che valgono sei punti e il primato condiviso a punteggio pieno con la Gifema Luparense e il Sassuolo. Si dice che chi comincia è a metà dell’opera… buone per la Tiemme Grangiorgione, dunque, che dopo le prestazioni vincenti e convincenti con Isola5 e Mader si prepara ad affrontare il doppio derby con Padova e Gifema. Con Lorenzo Ospici, “secondo” di Thomas Bragagnolo, tracciamo un bilancio di queste prime due giornate, con la vittoria di carattere di Isola e quella di forza sulla Mader che hanno dato risposte decisamente soddisfacenti sulle prospettive che accompagnano la Tiemme.

“Il bilancio sicuramente è positivo fino ad ora. Non siamo ancora riusciti a schierare l'organico al completo ma ci stiamo lavorando. L’Isola - ricorda - l’abbiamo incontrata due volte, da noi ma era come se stessimo giocando in campo neutro, e fuori casa, e i risultati dicono che siamo sulla strada giusta anche perché hanno cambiato praticamente quasi tutta la rosa pescando sette giocatori da categorie piu alte. E con noi non c’era Gastaldello, che non ha giocato per la squalifica rimediata col Villorba. Con la Mader, invece, abbiamo proseguito sul percorso iniziato traendo ulteriori indicazioni positive da tutto il collettivo, tra l’altro eravamo senza Dè Garcia ma Gastaldello ha giocato una partita impeccabile, dimostrando di essere un grande rinforzo. Senza nulla togliere a Vettore: anche lui si è integrato magnificamente (e a suon di gol, aggiungiamo noi, n.d.c.)”.

- Sabato affrontate il test di Padova che sarà introduttivo alla settimana che porterà alla supersfida con la Gifema. La squadra come sta preparando la gara considerando anche la possibile assenza di Dè (forse sarà recuperabile per il derby)?

“Stiamo lavorando per riuscire ad avere l'organico al completo per il derby. La squadra sta allenandosi molto bene e sinceramente voglio complimentarmi con i ragazzi per l'impegno che ci stanno mettendo. Il Padova è una squadra completamente rinnovata e per questo è impensabile abbassare la guardia. Siamo pronti, cercheremo ogni settimana di lavorare in base alle caratteristiche dell’avversario che andremo ad incontrare”.