Un giovane... Falco nel futuro del Mazara: “Attenzione alla Drago Acireale. Qui tutti fondamentali”

C’è un astro nascente all’interno del roster del Mazara. Parliamo del classe 2004, Vincenzo Falco, aggregato alla prima squadra, e che sabato scorso mister Bruno gli ha anche affidato un calcio di rigore.

Il tentativo di trasformazione è avvenuto di fronte a 700 spettatori, a un paio di minuti dalla fine, nel match casalingo vinto contro Ispica (miglior difesa del girone H). Bravo il portiere avversario a negare la gioia del gol al giovane talento alla terza stagione con questi colori che racconta le sue sensazioni… dal dischetto.

“Una grandissima occasione ed emozione aver avuto la possibilità di segnare il mio primo gol in questo campionato davanti al nostro pubblico strepitoso che ci sostiene tantissimo. Peccato per come sia andata anche se voglio fare i miei complimenti al portiere dell’Ispica che ha effettuato una grande parata, in stile calcio. Sì, sono al terzo anno consecutivo che condivido lo spogliatoio con la prima squadra ed è stato un onore indossare la fascia da capitano in Coppa della Divisione. Fa piacere essere tra i giovani di spicco di questa magnifica società che ha creduto in me. Riuscire a fare un bel campionato per come lo stiamo facendo penso sia una cosa creata da noi e la società. L’amalgama che c’è tra noi compagni, i dirigenti, il presidente e con i mister è qualcosa di fantastico!”.

Domani c’è la Drago Acireale, decisamente in crescita rispetto all’avvio di campionato in salita. Il classico avversario da prendere con le “pinze” per non farsi scappare né l’imbattibilità né i tre punti che consentirebbero di confermarsi in vetta alla classifica, attualmente condivisa con il Soverato Futsal (ma col vantaggio dello scontro diretto).  

“Sabato sfideremo la Drago Acireale. Una buona squadra. Arriviamo in questa partita in una posizione mentale vincente. Giochiamo nuovamente in casa e avremo il nostro ‘sesto uomo’ sugli spalti. Siamo al completo, a livello di organico e aggiungo che siamo anche un bel gruppo. Ognuno, nel suo piccoo, è fondamentale”.

Il giovane talento del Mazara conclude.

“Ringrazio il mister per la fiducia e per avermi concesso di calciare il rigore. So che ci saranno nuove occasioni per poter festeggiare con i nostri tifosi qualche gioia personale; dispiace per aver fallito, ma da parte mia c’è grande volontà di riscatto. È bello crescere con grandi professionisti che abbiamo avuto in passato e che abbiamo in squadra”.