#FutsalFinals, primi verdetti da Faenza: il Mascalucia e l'Olympia Rovereto volano in A2 Élite!

Dopo l’apertura delle danze affidate alle semifinali playoff di Serie B femminile, anche il calcio a cinque maschile ha cominciato ad infiammare le Futsal Finals 2024.

Al PalaCattani di Faenza la prima squadra a fare festa è il Mascalucia che batte 3-2 l'Eur e centra così la promozione in Serie A2 Elite. Primo tempo terminato in vantaggio dai romani con due gol firmati in avvio di frazione da Batella e Mentasti; accorcia quasi a metà tempo per i siciliani Nicolosi. Proprio Nicolosi però avvia la rimonta nella ripresa impattando al 14'; poco dopo è invece Joao a portare in vantaggio gli isolani che preservano il risultato fino alla fine, nonostante l'assalto insidioso dei capitolini.

Il secondo posto in Elite invece se lo prende la Dolomiti Energia Olympia Rovereto, grazie a uno spettacolare 4-3 ottenuto ai danni del Bologna. In una cornice di pubblico meravigliosa (anche se non sono mancati i momenti di tensione a causa dei soliti due-tre singoli individui che non possono essere definiti tifosi) la gara viene sbloccata dai felsinei grazie ad Ansaloni. Il Rovereto a metà frazione la ribalta in un minuto con Bazzanella e Maddalosso; prima dell'intervallo il Bologna la impatta con Pritoni. Nella ripresa decisivi sono i lampi trentini di Thyago e Moufakir; la rete di Jander riapre la disputa ma le 'Pantere', oltre che a graffiare, sanno anche resistere, blindando il successo per il salto di categoria.

Alle 17 intanto, in quel di Russi, era però prima andata in scena la prima semifinale Scudetto Under 21 che ha visto la X Martiri raggiungere nuovamente l'ultimo atto battendo 6-4 l'Italservice Pesaro. La prima emozione del venerdì di Russi è un destro di Varisco respinto dalla traversa, ma è il Pesaro a sbloccare la semifinale con l’uomo più atteso: Mohabz recupera il possesso, si allarga e fulmina Montanari sul primo palo. La X Martiri incassa, poi risponde e ribalta tutto: Varisco finalizza una ripartenza dopo un errore di Mohabz, Moreira mette dentro il sorpasso su schema da rimessa laterale. L’Italservice non sta a guardare: angolo di D’Ambrosio, Pires trova la deviazione del 2-2 da pochi passi. Il palo nega a Varisco la doppietta su tiro libero, Mohabz, invece, firma il bis personale e il secondo vantaggio dei rossiniani. Dai 10 metri sbaglia anche Digregorio, poi si riscatta Varisco: all’intervallo è 3-3. La X Martiri sposta di nuovo l’equilibrio a metà ripresa con la splendida punizione di Malorzo, poi allunga con la tripletta di Varisco. Mascarucci si gioca il 5vs4: Berkane riporta sotto i rossiniani, Minciotti chiude i conti dopo il rosso a Mohabz e manda i ferraresi in finale.

Alle 20 invece è stato il turno di La Pisana-Top Five, con i piemontesi che sono riusciti a raggiungere la finale per il tricolore imponendosi per 8-3. La gara inizia nel segno dei legni, uno per parte: prima la traversa di Mileo, poi il palo scheggiato da Picardi. È la Top Five a mettere la testa avanti: angolo di Costanzo, il diagonale mancino di Budriesi pesca l’angolino basso. Il raddoppio arriva al minuto nove: Rolando evita il diretto avversario e scarica un destro imprendibile per Stefanelli. La traversa nega il tris a Terzano, La Pisana rientra dal time-out e rialza la testa con Della Ragione, che accorcia le distanze. I capitolini sfiorano il pari col rasoterra di Piccinelli, che colpisce il palo prima dell’intervento in presa di Asciutto sulla linea di porta, poi, però, tornano a -2 nello score: schema da corner, il fendente di Costanzo tocca la traversa e si insacca. Inizio ripresa scoppiettante: Sandroni colpisce due volte in 61’’, nel mezzo il momentaneo 4-2 di Della Ragione. Gatti firma la sesta rete dei torinesi correggendo in rete il tentativo di Terzano, La Pisana ci prova col portiere di movimento: Cataldo accende le velleità di rimonta dei biancorossi, Maggio e Costanzo griffano il definitivo 8-3 per la Top Five.

LE GARE DEL SABATO – Domani il focus si sposta interamente su Russi, dove alle 11 si sfideranno Olimpus Roma e Bernalda per le semifinali Scudetto U19; dopo di loro sarà il turno di Lecco-Fortitudo Pomezia. Alle 17 invece si assegna lo Scudetto U21.

DOMENICA GIORNATA PIENA – Il weekend si chiude con quattro incontri di fuoco, tutti in scena al PalaCattani di Faenza. Alle 11 la finale Scudetto U19, alle 15 il match-clou tra Pordenone e Manfredonia che consegna l’ultimo posto disponibile nella prossima Serie A. Alle 18 poi spazio a Giorgione-Grifoni, prima finale playoff di Serie B, mentre alle 21 la seconda disputa per il salto in A2 tra Soverato Futsal e Sulmona.

Tutti i match in diretta, ovviamente, su FutsalTV.


BOLOGNA-OLYMPIA ROVERETO 3-4 (pt 2-2)

BOLOGNA: Paciaroni, Signorini, Guandeline, De Vecchis, Pritoni, Jander, Redivo, Hassane, Ansaloni, Cavina, Radesco, Anselmo. All. Carobbi

OLYMPIA ROVERETO: Thyago, Moufakir, Frisenna, Rafinha, Maddalosso, Bernardelli, Bazzanella, Ceschini, Onzaca, Cristel, Simonceli, Secchi. All. Saiani

ARBITRI: Vincenzo Buzzacchino (Taranto), Roberto Galasso (Aprilia) CRONO: Letizia Fabiola Macca (Imola)

MARCATORI: pt 6'16" Ansaloni (B), 11'11" Bazzanella (OR), 12'14" Maddalosso (OR), 16'24" Pritoni (B); st 6'58" Thyago (OR), 10'47" Moufakir (OR), 18'05" Jander (B)

NOTE: ammonito Simoncelli (OR), Guandeline (B), Thyago (OR), Signorini (B), Frisenna (OR), Jander (B)


EUR-MASCALUCIA 2-3 (pt 2-1) 

EUR: Mazzucca, Mentasti, Fuschi, Bizjak, Turrisi, Falasca, Massa, Musilli, Batella, Fred, Carletto, Tobia. All. Minicucci

MASCALUCIA: Cavallaro, Coco, D'Arrigo, Danek, Joao, Fama, Licandri, Licciardello, Lo Faro, Longo, Marletta, Nicolosi. All. Incatasciato

ARBITRI: Krupic di Brescia, Zorzi di Reggio Emilia. Crono: Ciriotto di Treviso

MARCATORI: pt 3'17" Batella (E), 5'37" Mentasti (E), 8'24" Nicolosi (M); st 13'04" Nicolosi (M), 15'37" Joao (M)

NOTE: ammonito Nicolosi (M) per gioco pericoloso


ITALSERVICE PESARO-X MARTIRI 4-6 (pt 3-3)

ITALSERVICE PESARO: Petrucci, Frontino, Della Costanza, Berkane, D'Ambrosio, Mohabz, Peroni, Del Pivo, Baldarelli, Ortolani, Pires, Mariani. All. Mascarucci

X MARTIRI: Montanari, Varisco, Degregorio, Romanini, Minciotti, Lupo, Saccenti, Cafriari, Davidoaia, Malorzo, Moreira, Ghelli. All. Dolcetti

ARBITRI: Angelo Bruno (Bergamo), Andrea Antagonista (Roma 2) CRONO: Gioele Gasparetto (Rovigo)

MARCATORI: pt 4'35'' Mohabz (P), 9'43'' Varisco (X), 11'05'' Moreira (X), 12'22'' Pires (P), 17'33'' Mohabz (P), 19'13''  Varisco (X); st 10'30'' Malorzo (X), 13'36'' Varisco (X), 17'52'' Berkane (P), 18'53'' Minciotti (X)

NOTE: ammoniti Frontino (P), Minciotti (X), D'Ambrosio (P), Del Pivo (P), Della Costanza (P), Varisco (X), Mohabz (P). Espulso a 18'50'' st. Mohabz (P) per somma di ammonizioni


LA PISANA-TOP FIVE 3-8 (pt 1-3)

LA PISANA: Stefanelli, Virgilio, Della Ragione, Iozzi, Di Giuseppe, Canapini, Cataldo, Cancedda, Piccinelli, Dell'Anna, Picardi, Bastianelli. All. Corsaletti

TOP FIVE: Asciutto, Mileo, Rolando, Maggio, Sandroni, Gatti, Budriesi, Costanzo, Terzano, Lebole, Franza, Colasanto. All. Thea

ARBITRI: Giulio Fantino (Savona), Lorenzo Giuseppe Reali (Piombino) CRONO: Venerando Di Bella (Piacenza)

MARCATORI: pt 4'20'' Budriesi (T), 8'15'' Rolando (T), 11'53'' Della Ragione (P), 18'27'' Costanzo (T); st 0'41'' Sandroni (T), 1'01'' Della Ragione (P), 1'42'' Sandroni (T), 12' Gatti (T), 13'22'' Cataldo (P), 17'29'' Maggio (T), 19'43'' Costanzo (T)

NOTE: ammoniti Franza (T), Iozzi (P), Sandroni (T)