breaking news
  • 04/12/2021 20:50 Anticipi #SerieAF, pokerissimo esterno Tiki Taka Planet. La Lazio rimane al comando
  • 03/12/2021 23:06 Serie A2 girone D, gli anticipi della 9ª giornata: Aquile-Capurso 2-2, Ispica-Bernalda 5-3
  • 03/12/2021 23:04 Serie A2 girone A: nell'anticipo della 9ª giornata Monastir Kosmoto-Arzignano 0-7

13/02/2021 19:51

Il Miti apre e chiude i conti, in mezzo il Pordenone cala il poker: al PalaFlora esultano i ramarri

Un match combattuto ed un finale al cardiopalma consegnano il secondo successo settimanale al Pordenone, davanti ad un meritevole Miti Vicinalis. Alla fine la spuntano i ramarri che, seppur a ranghi ridotti, si impongono nella diciottesima giornata di Campionato Nazionale.

10'' dal fischio d'inizio e Zecchinello si porta subito dalle parti di Vascello a mettere bene in chiaro le intenzioni ospiti. Buono il giro palla dei ragazzi di Peruzzetto che al 3' tornano pericolosissimi con Laino e poi ancora con Zecchinello; decisivo il pronto intervento del numero uno di casa, in entrambi i casi.

I neroverdi provano timidamente a colpire dalla distanza con Koren e Milanese, ma passato il sesto di gioco pesca il meritato vantaggio la formazione ospite con Osmani che dalla sinistra sorprende Vascello. Difficile trovare spazi tra le maglie difensive di un Miti Vicinalis ben chiuso nella propria metà campo, si cerca allora la conclusione da lontano per sorprendere Silvestrin.

Agli sgoccioli dell'undicesimo minuto Asquini azzecca il cambio lanciando nella mischia Barzan, che di forza conquista subito palla a metà campo e poi in solitaria va a concludere nella porta ospite, ripristinando gli equilibri. Il ribaltamento lo completa Piccirilli al 12'20'' che riceve alla sinistra di Silvestrin, da cui gonfia la rete portando momentaneamente in avanti i ramarri.

Al 15' torna però a farsi viva la squadra ospite con Osmani, da cui nasce il calcio d'angolo che Vendrame finalizza alle spalle di Vascello per il nuovo pari. Al 17'30'' c'è anche la prima occasione goal per il neoarrivato Galai che impatta su Silvestrin, ma 10'' più tardi è ancora Vascello ad entrare nelle marcature neroverdi: sulla ripartenza dal fondo, sorprende il suo pari dall'altra parte, realizzando addirittura il suo secondo goal in una sola settimana. Il Pordenone cambia passo ed al 18'49'' raddoppia il vantaggio con Grigolon che, come da manuale, mette prima a sedere Silvestrin e poi conclude a rete il 4-2 su cui si va negli spogliatoi.

L'avvio della ripresa vede Koren al tiro dopo 2'16'' dalla distanza, mentre un minuto più tardi, sul cambio fronte, la zampata di Vascello sulla conclusione di Zecchinello tiene ben saldo il vantaggio per la formazione di casa.

Il numero uno neroverde si ripete anche appena passato il 4', neutralizzando il pericolosissimo recupero in area di Vendrame. Sono minuti di sofferenza per i ragazzi di mister Asquini, costretti a subire i diversi assalti ospiti e tenuti a galla dal proprio Vascello. La prima occasione buona per il Pordenone nasce dal recupero di Piccirilli a metà campo al 7'30'', ma Silvestrin è bravo a chiudere ogni spiraglio. Stessa sorte che tocca a Laino, dall'altra parte, un minuto più tardi, dove c'é ancora Vascello a murare la porta di casa.

Resta, in ogni caso, sin qui il Miti Vicinalis a creare il maggior numero di azioni goal per cercare di riaprire il match, come all'11'02'' con Osmani, la cui chiusura termina altissima. Il doppio vantaggio rimane ben saldo grazie al solito Vascello che, in più di un'occasione, toglie le castagne dal fuoco.
Nulla può, sull'ennesima imbutaca ospite al 16'18'', che vede una gran giocata del suo capitano Zecchinello, con cui salta brillantemente la difesa neroverde, prima di infilare sul secondo palo della porta pordenonese. Dimezzato il divario, prosegue la spinta del Miti Vicinalis, trascinato sempre dal proprio capitano, per un finale di partita rocambolesco, con il Pordenone arroccato nella propria metà campo.

Ad un minuto dalla sirena, una velenosissima palla ospite si infrange sul palo, e 30'' più tardi Osmani butta letteralmente al vento l'ultima occasione sull'unico tiro libero di giornata. Nonostante le importanti assenze, il Pordenone regge l'assalto di un Miti Vicinalis che esce comunque a testa alta dal Pala Flora. Neroverdi che restano ben saldi al quarto posto solitario in classifica e si proiettano nel migliore dei modi verso il derby della settimana prossima.

PORDENONE-MITI VICINALIS 4-3 (pt 4-2)
PORDENONE: Vascello, Galai, Tosoni, Dus, Koren, Barzan, Milanese, Grigolon, Zoccolan, Cigana, Piccirilli, Casula. All. Asquini.
MITI VICINALIS: De Longhi, Zecchinello, Otero, Wade, Genovese, Laino, Osmani, Silvestrin, Vendrame, Mantesso. All. Peruzzetto.
MARCATORI: pt 6'25'' Osmani (M), 10'54'' Barzan (P), 12'20'' Piccirilli (P), 15'12'' Vendrame (M), 17'41'' Vascello (P), 18'49'' Grigolon (P), st 16'18'' Zecchinello (M)
ARBITRI: Zavanelli (Parma) e Casadei (Cesena). Crono: Pozzobon (Treviso)
NOTE: ammoniti Vascello (P), Barzan (P), Otero (M), Osmani (M) e Silvestrin (M)


Ufficio Stampa Pordenone