breaking news
  • 25/01/2022 22:37 Serie B girone B: il Lavagna non si presenta, salta il recupero di Bologna con il Fossolo
  • 25/01/2022 22:34 Serie B girone C: alla Gifema (4-1) il derby-recupero con la Tiemme Grangiorgione
  • 25/01/2022 21:14 Serie A2, girone D, nel recupero della 10ª giornata Aquile Molfetta-Orsa Bernalda 8-1
  • 25/01/2022 21:06 Serie A Femminile: nel recupero della decima giornata Granzette-Lazio 6-0

04/12/2021 18:49

Il Pordenone non brilla e la vittoria non arriva: la sfida contro il Vicinalis termina in parità

Il Diana Group Pordenone si complica da solo le cose, impattando sul Miti Vicinalis nella nona giornata di campionato. Un pari sudato e sofferto.

Il parziale dura due giri di orologio, poi Grigolon si infila sulla fascia sinistra e serve centrale Ziberi al 2'08'' che, da buona posizione, gonfia la rete alle spalle di Mabchor. Trenta secondi più tardi sfiora il raddoppio Klinc, mentre al 4' Genovese in due occasioni bussa alla porta di Vascello, pizzicando anche la traversa di casa.
A tenere le redini del gioco è comunque la formazione neroverde, con un costante possesso palla che lascia poco agli avversari. Vicini al raddoppio anche a metà del primo tempo, ancora con Ziberi dalla distanza, parato dall'estremo difensore ospite, ai ramarri sembra mancare sempre l'ultimo miglio per accentuare la superiorità in campo. Il buon gioco non premia e, alla prima occasione, ad andare a segno sono, invece, i biancorossi del Miti Vicinalis con Genovese che, al 15'22'', in due tempi davanti a Vascello, trova la rete del pari. Ritrovato l'equilibrio, e la fiducia, gli ospiti tengono il campo fino al duplice fischio, andando negli spogliatoi sull'1-1.

Servirebbe cambiare il passo per concretizzare il lavoro fatto sin qui, ed al terzo della ripresa ci prova il neo arrivato Koren dalla distanza, la cui botta si spegne però sui pugni di Mabchor.
Allo scadere del sesto di gioco va vicinissimo al goal Milanese, ma l'istinto del portiere avversario ha la meglio, deviando a rete la conclusione ravvicinata del capitano. Chiaro segnale che il Miti è vivo e vuole rimanerci, nonostante il possesso palla neroverde e le cannonate da lontano di Koren. Gli ospiti si prendono pure il vantaggio al 9'47'', quando De Zen trova l'imbucata sulla sinistra e lo spiraglio aperto tra palo e Vascello. Al 12'30'', prima Milanese (parato) e poi Koren (palo pieno dal calcio d'angolo), cercano con insistenza di riportare la squadra in partita, e col passare dei minuti si rischia anche qualcosa in più, come al 15' quando Vecchione trova una conclusione pericolosa in ripartenza. Un gran respiro di sollievo il Pordenone lo può tirare al 15'40'' quando (finalmente) Ziberi, di forza, la butta dentro, ritrovando un pari sudato e sofferto. Ed è sempre lui ad avere le occasioni migliori nei minuti finali neroverdi, da destra a sinistra, e pure di testa. A provarci è anche Vascello da porta a porta, ad un minuto dal termine, ma la palla non c'è verso di farla entrare.

Finisce 2-2. Un pari strettissimo per la classifica dei neroverdi, incapaci quest'oggi di imporsi su un Miti Vicinalis che conferma di non meritarsi l'attuale piazzamento. Servirà tutt'altra mentalità e "fame" nel prossimo impegno a San Martino di Lupari per riprendere la corsa.




Ufficio Stampa Pordenone