breaking news

25/02/2021 23:50

Italia, che soddisfazione per Cainan De Matos: "Orgoglioso e felice per la mia prima convocazione"

Tra i convocati del commissario tecnico Massimiliano Bellarte per le prossime gare di qualificazione dell’Italia agli Europei del 5 e del 9 marzo, ci sono tante conferme, ma anche alcune soprese. Tra queste, soprattutto, la presenza nel roster azzurro di Cainan De Matos.

L’universale classe 1990, nato a Tapera in Brasile, da due anni gioca in Primera Division in Spagna con la maglia del Valdepeñas, ma nel nostro campionato ha vestito le maglie del Came Dosson nella stagione 2018-2019, del Napoli (2017-2018), il tutto dopo una lunga e significativa esperienza in Puglia. Proprio in Puglia approda nel 2009 alla LC Five Martina dove, partendo dalla C2, contribuisce alla scalata alla Serie A2. Dopo una stagione in prestito al Viagrande, nel 2013 inizia la sua importante parentesi professionale nel Cisternino con cui è protagonista di una sensazionale ascesa dalla Serie C1 alla Serie A.

Contattato telefonicamente, queste le impressioni di Cainan De Matos, anche sulle prossime avversarie degli Azzurri in vista dell’Europeo: Finlandia da sfidare fuori casa, a Vantaa il 5 marzo, e il Belgio, da affrontare a Prato il 9.

“Sono orgoglioso e felicissimo per la convocazione, la mia prima convocazione con la maglia azzurra. Adesso tocca ripagare la fiducia lavorando tanto e raggiungendo gli obiettivi. Ci tocca giocare prima contro la Finlandia e poi contro il Belgio. Sono due avversarie molto forti. Dovremo stare molto attenti, le aspettative sono buone e sono sicuro che faremo due belle partite per avvicinarci all’Europeo”.

La Nazionale di Bellarte è un mix di gioventù ed esperienza. Serviranno coesione e lucidità per prendere più punti possibili in un girone che l'Italia ha approcciato al meglio battendo il Montenegro e proprio la Finlandia tre settimane fa all'Estraforum.

“Credo che mister Bellarte abbia scelto molto bene, mischiando esperienza e gioventù in questo gruppo e tutti con la stessa voglia e desiderio di portare l’Italia all’Europeo. Il girone è davvero difficile, se vogliamo arrivare fino in fondo dovremo dare il massimo in ogni gara. Come detto prima la Finlandia è molto forte fisicamente, invece il Belgio è una squadra dai grandi valori tecnici e ci dovremo adattare a ogni situazione di gioco. Il Montenegro, invece, è la mina vagante di questo girone”

- La tua esperienza in Spagna nella Liga è giunta al secondo anno di fila.

"Mi trovo molto bene a Valdepeñas, mi sono subito adattato al futsal spagnolo e alla nuova squadra. La stagione scorsa è stata spettacolare: siamo arrivati in finale di Coppa e nella finale dei playoff per il titolo nazionale, purtroppo abbiamo perso entrambe le gare decisive contra Barça e Inter Movistar. Quest’anno proveremo a ripeterci, ma non sarà facile”.

 

emme.elle




Foto: www.lnfs.es