breaking news
  • 03/07/2022 12:30 #Serie B, Nicola Masiello è stato riconfermato sulla panchina del Senise

28/01/2022 19:30

Il Kazakistan ci rifila 4 gol e ci (ri)manda a casa... come a Belgrado. Italia, Europei finiti!

Fine del viaggio. Serviva l'impresa all'Italia ma non arriva: contro il Kazakistan gli Azzurri vanno ko 4-1 e salutano gli Europei. Peccato, perché l'Italia gioca indubbiamente la sua miglior partita dall'inizio della competizione, aspetto che aumenta non di poco i rimpianti per le prime due gare. Finisce così una avventura poco fortunata, nella quale i ragazzi di Massimiliano Bellarte si portano dietro qualche rimpianto. Un gruppo giovane, vero, un ricambio in atto sotto molti punti di vista, ma rimane comunque delusione per una mancata qualificazione che sembrava fattibile e che invece sfuma. 


PRIMO TEMPO - Gran bell'avvio dell'Italia, che pressa con efficacia e prova a creare isolamenti per Merlim o imbucate centrali su De Oliveira. Sono proprio questi due giocatori, al 3', a confezionare la prima occasione Azzurra, con Merlim che conclude sul secondo palo e De Oliveira in allungo che non riesce ad arrivarci. L'Italia continua a premere, rischia su una ripartenza spinta da Edson, poi impegna ancora Higuita con Fortini, che trova l'opposizione del portiere del Kairat.  E' una palla inattiva però a punire l'Italia. Douglas pesca Orazov sul secondo palo, che vince il duello fisico con Fortini e spinge in porta il gol del vantaggio kazako. L'Italia non si scompone e continua con lo stesso ritmo: al 7' Arillo scalda le mani di Higuita che risponde in corner.  Il Kazakistan però è letale e raddoppia: al 9' bella gioca in banda di Edson con Valiullin che raccoglie sul secondo palo e spinge in porta il raddoppio.  Al 10' il Kazakistan protesta per un tocco con il braccio di Cainan, che intercetta in area di rigore, con gli arbitri che lasciano correre. Al 13' è gol Italia: Caponigro cicca una conclusione che diventa un assist per Nicolodi che col piattone destro non lascia scampo a Higuita: 2-1. Il gol di Nicolodi da nuovo smalto all'Italia, che alza nuovamente il pressing con efficacia e al 19' sfiora il pareggio con Gaio, servito sul secondo palo in contropiede da Nicolodi: il pivot del Pescara prova ad arrivarci in scivolata ma non trova il pallone. Il primo tempo si chiude con il Kazakistan avanti 2-1. 


SECONDO TEMPO - Anche nel secondo tempo l'Italia parte benissimo, tenendo alta la linea di pressione e provando a rendersi pericolosa davanti. Come successo però nel primo tempo il Kazakistan riparte e rischia di colpire ancora con Edson, che colpisce il legno. Al 4' Merlim libera la conclusione e trova la risposta di Higuita sul primo palo. Al 5', sugli sviluppi di un calcio di punizioni, Higuita deve dire di no ancora una volta alla conclusione di Cainan. L'Italia domina, Nicolodi colpisce un palo clamoroso e il Kazakistan sembra alle corde. Il Kazakistan non riesce a rispondere, l' Italia continua a calciare con continuità in porta e al 10' ancora Higuita salva i suoi sulla conclusione ravvicinata di Stringari. Come era accaduto nel primo tempo però il Kazakistan è ancora una volta letale in contropiede. Douglas spinge la transizione, Orazov sposta il pallone e sfonda la porta per il 3-1. All'11' Bellarte inserisce Cainan portiere di movimento. Nicolodi ha una grande chance, ma poi Higuita tocca il palo calciando direttamente dalla sua porta. Il portiere di movimento dell'Italia non è efficace e al 17' Douglas Junior insacca con l'esterno dalla metà campo difensiva il poker. Al 19' traversa colpita da De Oliveira quando però iniziano già a scorrere i titoli di coda sulla partita dell'Italia e dell'Europeo. Peccato, perché l'Italia vista contro il Kazakistan poteva sicuramente superare questo girone, aumentando considerevolmente i rimpianti per le prime due gare. Ai quarti vanno Kazakistan e, un po' a sorpresa, la Finlandia, che batte la Slovenia e avanza. 



KAZAKISTAN-ITALIA 4-1 (2-1) 

KAZAKISTAN: Higuita, Douglas Junior, Taynan, Orazov, Tursagulov, Atantayev, Karagulov, Edson, Valiullin, Knaub, Tokayev, Sagyndykov. Ct Kakà

ITALIA: Pietrangelo, Musumeci, Nicolodi, Merlim, De Oliveira, Berthod, Esposito, Caponigro, Fortini, De Matos, Arillo, Gaio, Stringari. Ct Bellarte

MARCATORI: pt 5'32" Orazov (KAZ), 8'16" Valiullin (KAZ), 12'31" Nicolodi (ITA), st 10'00" Orazov (KAZ), 17'06" Douglas Jr (KAZ)

AMMONITI: Cainan (ITA), Edson (KAZ), Taynan (KAZ), Musumeci (ITA), Knaub (KAZ)

ARBITRI: Cristiano José Cardoso Santos (POR), Vladimir Kadykov (RUS), Ondřej Černý (CZE), Admir Zahovič (SVN)





Foto: uefa.com