L'Orange a Lecco per spezzare un tabù. Rasero a Cannella: "Spero che Gioele debutti dalla prossima"

Nuova trasferta lombarda per l’Orange Futsal Asti che, a Lecco, cercherà di sfatare il tabù che si protrae dalla prima giornata, quando Ramon e compagni ebbero la meglio sulla Domus. Dopo quella partita solo sconfitte, alcune nette, altre che hanno lasciato cicatrici, come l’ultima contro il Milano persa al fotofinish. 

Della trasferta lecchese ne abbiamo parlato con Andrea Rasero, pivot dell’Orange, che sta trovando spazio e qualità all’interno del gruppo.

“Partita difficile quella contro il Lecco, una squadra ben allenata e che gioca un futsal decisamente bello e interessante,:le nostre due prossime partite saranno decisive per dire quale sarà il nostro cammino in questo campionato. Contro Lecco e Pordenone ci giochiamo una buona fetta delle nostre chance e quindi dobbiamo fare assolutamente risultato”.

A proposito di giocatori, l’Orange si ritrova contro un certo Cannella (appena sbarcato in terra lariana dopo la parentesi di Ciampino in Serie A), mentre scalpita Ibra per rientrare.

“Sono molto amico di Gioele e spero vivamente di non incontrarlo sul campo - scherza Rasero - ha buona qualità di gioco. ma spero ardentemente che… partecipi al campionato a partire dalla prossima. Ibra invece ci è mancato tantissimo, è un giocatore forte e che potrà aumentare rotazioni e livello della nostra squadra. Ma ora testa al Lecco”.