breaking news
  • 04/12/2021 20:50 Anticipi #SerieAF, pokerissimo esterno Tiki Taka Planet. La Lazio rimane al comando
  • 03/12/2021 23:06 Serie A2 girone D, gli anticipi della 9ª giornata: Aquile-Capurso 2-2, Ispica-Bernalda 5-3
  • 03/12/2021 23:04 Serie A2 girone A: nell'anticipo della 9ª giornata Monastir Kosmoto-Arzignano 0-7

03/02/2021 23:39

Derby al cardiopalma: un Maccan opaco riesce a superare il Maniago. Zecchinello segna il gol-partita

Servivano i tre punti, e i tre punti sono arrivati. Dopo tre sconfitte di fila, il Maccan Prata si rialza sul parquet di Maniago, andando a vincere con un risicatissimo 5-4. Un derby mal giocato, contro una squadra combattiva e grintosa, che certo non merita – per quanto visto in campo – l'impietoso ultimo posto a cui resta ancorata.

Che la serata non sia delle migliori lo si vede fin dall'inizio. Dopo 21'', infatti, è il Maniago a passare a condurre, con una zampata sotto porta di Chivilò: ma sull'azione pesa anche la prima di una lunga serie di decisioni arbitrali discutibili, visto che Kreso sanziona un fallo cumulativo a favore dei gialloneri dando però il vantaggio ai pedemontani. L'inerzia, ad ogni modo, è data, e il nervosismo si fa sentire. A 2'15'' il raddoppio con l'ex Moras, direttamente su calcio di punizione dal limite. Il Maccan fatica a riorganizzarsi, subendo addirittura lo 0-3 a 7'00'', con una puntuale deviazione ravvicinata di Chivilò spalle alla porta, su lancio di Borsatti.

Solo a 14'52'' i gialloneri, caricati dal time-out di mister Sbisà, emergono, sbloccando il proprio parziale con un tap-in di Ayose dopo una respinta di Paties su Štendler. Ed è sempre su spunto dello sloveno che arriva, a 16'27'', la deviazione di Chavez per il raddoppio. Nel convulso finale di frazione c'è spazio poi per la tegola di giornata: capitan Buriola appoggia male il piede sinistro, rimediando un infortunio alla caviglia; esclusa, apparentemente, una frattura, di certo ci si prospetta un discreto stop.

Ed è con l'immagine del capitano dolorante che comincia la ripresa. Il piglio è diverso, e si vede. A 1'04'' Štendler scarica in rete dalla distanza in diagonale, per il pari. Poi, a 2'38'', è Ayose a ribaltarla con una conclusione dal limite destro. Sembra tutto un altro Maccan, ma il 4-4 di Chivilò in contropiede a 4'21'' riaccende i fantasmi della prima frazione. Con difficoltà, i gialloneri riescono solo a 14'32'' a riappropriarsi di un match che a quel punto è equilibratissimo, peraltro non senza un pizzico di fortuna. A decidere l'incontro è Zecchinello: precisissimo quanto repentino il suo diagonale dalla destra sugli sviluppi di una rimessa laterale. Poi si soffre, complice un esageratissimo secondo giallo che Zucchiatti commina a Camilla a 16'51''; ma alla fine il risultato non cambia più. Da un capo all'altro della classifica, sabato arriverà la capolista Sporting Altamarca: inutile dire che servirà tutt'altro approccio.  

MANIAGO-MACCAN PRATA 4-5 (pt 3-2)
MANIAGO Paties Montagner, Chivilò, Borsatti, Rosset, Quarta, Kamenčic, Measso, Grava, Moras, Naibo, Kovačic, Fabbro. All. Polo Grava.
MACCAN PRATA Azzalin, Marchesin, Likrama, Zocchi, Zecchinello, Dedej, Owen, Chavez, Buriola, Štendler, Ayose, Camilla. All. Sbisà.
ARBITRI: Zucchiatti di Tolmezzo e Kreso di Trieste. Crono: Carboni di Udine.
MARCATORI: pt 0'21'' e 7'00'' Chivilò (MAN), 2'15'' Moras (MAN), 14'52'' Ayose (MAC), 16'27'' Chavez (MAC); st 1'04'' Štendler (MAC), 2'38'' Ayose (MAC), 04'21'' Chivilò (MAN), 14'32'' Zecchinello (MAC).
NOTE: espulso 16’51’’ st Camilla (MAC). Ammoniti: Kovacic (MAN), Measso (MAN), Zocchi (MAC), Chivilò (MAN), Rosset (MAN), Kamencic (MAN).

 

Ufficio Stampa Maccan Prata