Giovinazzo, altro derby: si va a Cassano. Binetti: ''Una gara che ci darà tante responsabilità''

Archiviata, senza non pochi patemi, la gara contro la Polisportiva Futura di Reggio Calabria, i biancoverdi sono al lavoro per preparare il prossimo match. E sarà nuovamente derby, stavolta contro i pellicani dell’Atletico Cassano.

I biancazzurri di casa, reduci da un pareggio esterno (5-5) con il Catanzaro, sono posizionati al centro classifica del girone D di serie A2 e finora hanno messo in cascina 11 punti dopo aver vinto 3 volte pareggiato 2 e perso 3 partite. È una rosa ridimensionata rispetto alla stagione sportiva precedente quella guidata da mister Recchia, ma pur sempre con giocatori come Perri che incidono ancora nei momenti topici e l’intramontabile Alemao sempre a segno a dispetto dell’età.

I ragazzi di Darci Foletto e Francesco Faele, che veleggiano nei quartieri alti di una classifica ristretta, sabato scorso hanno dimostrato carattere e determinazione indispensabili per recuperare quei tre punti che sembravano ormai persi. Uno dei protagonisti è stato indubbiamente un ritrovato Domenico Binetti non solo per il secondo goal realizzato, ma soprattutto perché con la maglia del portiere di movimento addosso ha trascinato il quintetto giovinazzese alle tre reti finali.

E allora non poteva esimersi dal rilasciarci qualche sua considerazione sulla stagione sportiva che sta vivendo e sui momenti caldi dell’ultima giornata di campionato.

"E' una stagione che sta premiando tutti i sacrifici e il lavoro di un gruppo che è tale non solo nel rettangolo di gioco ma anche fuori. Io son tornato a Giovinazzo contento di ritrovare Foletto con cui ho condiviso parecchie gioie con questa maglia. Certo rispetto alle mie precedenti esperienze con altre squadre è cambiato il mio modo di giocare in virtù delle continue rotazioni effettuate che mi consentono di finire i match con un numero non elevato di minuti giocati. E poi essere impiegato in momenti critici come portiere di movimento è un’esperienza che mi dà nel contempo responsabilità ma anche parecchie soddisfazioni”.

Con questi presupposti ci si reca al Pala Angelillo con l’unico obiettivo di uscire sabato alle ore 16 con un risultato positivo senza aver entusiasmato i tifosi con un gioco divertente.


Nicola Miccione - Ufficio Stampa Giovinazzo C5