breaking news

15/10/2021 13:30

Il PalaPrata torna a tingersi di giallonero: per il Maccan l'ostacolo da superare è il Vicinalis

Il PalaPrata torna a tingersi di giallonero, e lo fa nuovamente col pubblico. Ad un anno di distanza dall'ultima gara a porte aperte, il Maccan Prata comincia domani il proprio percorso in casa nel campionato 2021/2022. Cambia l'orario, le 17, ma non cambia lo spettacolo, che anzi, nel confronto ravvicinato con il Miti Vicinalis, promette faville.

"Arriviamo da un'ottima vittoria a Cornedo su un campo difficilissimo – dichiara mister Marco Sbisà –. Siamo partiti nel modo giusto a livello mentale, stiamo bene e siamo fiduciosi di aver intrapreso correttamente il nostro cammino». Di fronte, un'avversaria di tutto rispetto. «Affrontiamo una squadra di grande esperienza – prosegue il tecnico –, che fa da anni questa categoria e ha giocatori molto esperti come Laino, Otero, Genovese o Garrote. Sicuramente una squadra affiatata, che ha sempre giocato bene e che ha lo stesso allenatore, Peruzzetto, da tanti anni; sarà senza dubbio un avversario duro". 

Buone notizie sul fronte dei rientri, con Spatafora e Simone Azzalin al ritorno dalla squalifica e Gabriele Azzalin in recupero dall'infortunio alla caviglia.


"Avremo qualche acciaccato in dubbio – rivela ancora Sbisà –, da valutare in prossimità della gara. Ma ci teniamo a fare bene in casa davanti al nostro pubblico, dopo un anno senza. Per cui avremo stimoli ancora più grandi per fare una gran partita e prenderci i tre punti». L'incontro sarà diretto da un duo già noto ai colori gialloneri, vale a dire il bolognese Francesco Salmoiraghi e il pisano Vito Coviello: il secondo, in particolare, ha già co-diretto il Maccan-Miti con cui gli uomini di Sbisà erano tornati in campo lo scorso marzo dopo lo stop dettato dal virus, vincendo 4-2; del cronometro si occuperà invece il maniaghese Simone Roman Zotta.





Ufficio Stampa Maccan Prata