breaking news
  • 23/05/2022 23:38 Serie C1 Friuli, playoff: il Naonis batte l'Udinese 4-1, mercoledì la finale col Tarcento
  • 22/05/2022 20:20 Under 17, fase nazionale, girone 2: At.Gubbio-Fenice 1-11, ACSS Mondolfo-Five to Five 15-1
  • 22/05/2022 19:57 Under 15, fase nazionale, girone 2: Bissuola-Bologna 6-11, ACSS Mondolfo-San Giovanni 6-2

22/01/2022 18:26

Pordenone, c'è il turno di riposo. Milanese e Finato tracciano il bilancio: “Ci sarà da divertirsi!”

Al termine del girone d'andata, a fare il punto della situazione in casa Pordenone sono i due veterani: capitan Marco Milanese ed il suo vice, Federico Finato.


"I risultati parlano da soli, abbiamo messo tanta umiltà e fame in ogni partita. Dobbiamo continuare su questa strada, senza abbassare la guardia, perché tutti, le inseguitrici come noi, stiamo facendo un gran campionato - spiega Finato. - Basta un passo falso per cancellare quanto di buono fatto sino ad ora".

E non è un caso che il Pordenone sia proprio lì, davanti a tutti, come sottolinea Milanese:

"Da subito abbiamo saputo imporre il nostro gioco, frutto del duro lavoro settimanale e di una mentalità vincente, quindi non mi stupisce essere lì, ce lo meritiamo".

Ad impressionare i due veterani neroverdi, da otto anni con la maglia del Pordenone, è stata l'Isola 5, considerata da entrambi la squadra più difficile da battere, seguita a ruota dal Futsal Cornedo e dall'Udine City Futbol Sala, definita la vera sorpresa di questo campionato. Proprio con questi ultimi Finato ricorda con piacere il suo goal più bello: "la rete del 2-1 penso sia stata quella più importante per me sino ad ora, perché decisiva in una gara molto sentita".

Ora testa al girone di ritorno, per dare continuità al lavoro portato avanti in questi mesi, non senza sognare, come tiene a precisare Finato: "vincere il campionato sarebbe il coronamento di un sogno, visto l'amore che provo per questi colori, ma ai tifosi dico di rimanere sempre con i piedi per terra. Continuiamo a lottare insieme".

Non da meno capitan Milanese, che rilancia: "Far parte di questa realtà è un orgoglio per tutti noi, ed un onore sia per chi è qui da tante stagioni, e sia per chi è appena arrivato. Ci tengo a ringraziare chi, con semplicità, lavora alle nostre spalle, è anche grazie a loro se abbiamo raggiunto, e raggiungeremo, grandi risultati. L'ho già detto, e lo dico nuovamente: quest'anno c'è da divertirsi!"

 

Andrea Mazzon
Addetto Comunicazioni Pordenone Calcio a 5