#futsalmercato, l'ambizione del Naonis cresce sempre di più: nel mirino ora c'è Alexis Otero

Le ambizioni del Naonis per la nuova stagione stanno diventando piuttosto chiare.


La scelta da parte del club di Pordenone di puntare su mister Giuseppe Criscuolo per la panchina e di affidarsi alla direzione sportiva di Paolo Di Rosa evidenzia quanto si stia lavorando nell’ambiente neroverde per realizzare un progetto ambizioso, che possa mirare alle zone alte della Serie C1 friulana.


Chiaramente, per poter impensierire formazioni come New Team Lignano e Tarcento, che si sono giocate fino all’ultimo il titolo regionale, il Naonis non potrà affidarsi solamente ai giocatori scesi in campo nell’ultima stagione, ma avrà bisogno di inserire elementi d’esperienza che vadano ad alzare la qualità del roster a disposizione di mister Criscuolo.


Per questo motivo la dirigenza neroverde avrebbe individuato un primo importante profilo da regalare all’allenatore campano. Parliamo dell’uruguaiano Alexis Otero, che nelle ultime due stagioni e mezzo ha vestito la casacca del Miti Vicinalis in Serie B.


Il centrale difensivo classe 1990, nativo di Montevideo, vanta importanti esperienze tra Verona, Barletta e Maccan Prata. È un giocatore che si è sempre distinto per grande agonismo e forte tenacia. Alexis sarebbe dunque un elemento di enorme valore per il Naonis, che si ritroverebbe tra le mani un vero leader oltre che un validissimo giocatore.


L’affare sembra essere in dirittura d’arrivo, d’altronde l’ambizione della compagine friulana ben si sposa con la fame del giocatore uruguaiano, alla ricerca di un’esperienza che possa nuovamente rilanciarlo tra i protagonisti assoluti del futsal nel Triveneto.


l.m.