CCC CoArsa, il punto che manca atteso con il Monferrato. E il dg Mancosu parla di progetti e futuro

Il CCC CoArSa si appresta ad affrontare l'ultimo match del campionato alla ricerca del punto che manca per arrivare alla salvezza diretta. Sulla stagione dei sardi e sui progetti per il futuro abbiamo sentito il direttore generale del club di Serramanna, Valter Mancosu.


- La stagione sta svolgendo al termine, per il CCC CoArsa la prima, storica annata in un campionato nazionale: siete a un punto dalla salvezza, che cercherete di raggiungere nella gara col Monferrato. Quali sono le sensazioni?


“Le sensazioni che abbiamo sono positive, pensando al campionato che abbiamo fatto considerando che per noi era il primo anno nella categoria. Chiaramente non avremmo voluto giocarci l'ultimo punto per la salvezza nella partita finale della stagione, personalmente credo che si sia sentita la stanchezza fisica e mentale di un lungo percorso”.


- Come ha inciso la pandemia sulla vostra stagione e che programmi avete per il futuro?


“Come per tutte le società ha pesato in modo drastico, sia sull'organizzazione delle trasferte, che sul fattore economico, con un aumento importante delle spese per le casse delle società, anche considerando tutte le spese per sanificazioni e tamponi settimanali, che si sono aggiunte alle normali voci in bilancio. Riguardo al futuro una nostra prerogativa importante sarà avere una casa tutta nostra dove poter giocare: la volontà è quella di restare stabilmente in Serie B ambendo magari al salto di categoria nel breve-medio periodo”.


Ufficio CCC CoArSa Futsal Serramanna