CCC CoArsa, la prima volta fuori casa secondo Ribas: "La vittoria di Morbegno fa salire l'ottimismo"

Si veste da corsaro il CCC CoArSa, che ha vinto sabato scorso in trasferta in quel di Morbegno, ottenendo la prima storica vittoria fuori dall'isola. Tra i protagonisti del blitz in Valtellina non poteva non esserci Thiago Ganzo Ribas, al quale abbiamo chiesto di descriverci il momento del CCC e le sensazioni personali di tornare a giocare mi un campionato nazionale.


- Thiago, la vittoria di sabato è uno di quei risultati che da consapevolezza e fiducia, come giudichi la prestazione contro una MGM che si è dimostrata, soprattutto nel primo tempo, una squadra in grado di mettervi in difficoltà?


“E’ una vittoria che sicuramente ci dà forza e consapevolezza nei nostri mezzi, vista anche la difficoltà che affrontiamo per quanto riguarda le trasferte fuori dalla Sardegna: sono sempre sono sempre lunghi viaggi, andare in continente è sempre faticoso, perché arrivi al campo un po' molle, non è facile entrare in partita e anche per questo, nel primo tempo, avevamo ancora le gambe molto pesanti e non siamo riusciti ad esprimere un bel gioco. Cercavamo di difenderci nel migliore dei modi, visto che offensivamente eravamo un po' in difficoltà anche a causa delle dimensioni del campo che rispetto al nostro è più lungo ma molto più stretto e, quindi, facilita la fase difensiva e crea qualche difficoltà nel creare occasioni. Insomma, non é un campo semplice in cui giocare, poi loro sono sicuramente una buona squadra e meriterebbero una posizione di classifica migliore per quello che hanno espresso fino ad ora”.


- Per il CCC, la vittoria di Morbegno rappresenta il terzo risultato utile consecutivo: come state vivendo questo momento?


“E’ così, è il terzo risultato utile consecutivo. Visto il calendario adesso ci aspetta una striscia di partite con tutte le dirette concorrenti alla salvezza, quindi era molto importante per noi riuscire a infilare una serie di risultati positivi e dare seguito a quello che avevamo fatto nelle partite precedenti. Speriamo sabato di continuare così, allungando questa serie dato che anche quella di sabato prossimo, il val d’Lans, è una diretta concorrente alla salvezza: dobbiamo cercare in tutti i modi di portare la vittoria dalla nostra parte”.


- Per te che hai già calcato questo palcoscenico, com'é stato tornare dopo tanto tempo a giocare un campionato nazionale?


“Ormai erano già cinque stagioni, dopo l'esperienza a Ossi nel 2014-2015, che non giocavo a livello nazionale, per tanti motivi, vivendo nel centro della Sardegna, dove il calcio a cinque è ancora in fase di crescita e ci sono poche realtà che giocano a certi livelli. Negli ultimi tre anni ho giocato in una squadra (la Drillo's Team, n.d.r.), con la quale mi sono tolto belle soddisfazioni a livello regionale, salendo nella massima serie sarda e facendo bene anche lì. Dopo questi risultati a livello regionale, è bello ritornare a confrontarsi con le squadre che giocano il nazionale, composte da giocatori di altissimo livello: è stato bellissimo ritrovare queste emozioni, al CCC mi trovo bene e sono contento di essere tornato a giocare questo campionato”.


Ufficio Stampa CCC CoArSa Futsal Serramanna