Domus Bresso, i gol ancora non arrivano. Rosa: ''Con Leonardo e MGM poco concreti sotto porta''

La Domus Bresso continua il filotto negativo, con la sconfitta di ieri sera al debutto nella Coppa Divisione 5-1 nel derby lombardo sul parquet della MGM 2000 che pone fine all’avventura dei bressesi nella competizione. Sabato torna il campionato e la Domus ospita, per la terza giornata al palazzetto di Burago Molgora, il GPA Mestre, una delle tre capolista a punteggio pieno con sei punti. A raccontarci il momento che i bressesi stanno vivendo è il giocatore Manuel Rosa.


- Che partita è stata in coppa contro la MGM?


“Ieri sera eravamo parecchio rimaneggiati – ha spiegato Manuel – ma comunque loro avevano più voglia e fame di noi. Per questo abbiamo tenuto un buon possesso palla, ma anche forzato delle giocate che ci sono costate caro. E siamo stati anche poco concreti sotto porta, con un solo gol segnato sulle tante occasioni create, mentre loro sono stati molto più concreti".


- E riavvolgendo il nastro, nella netta sconfitta di sabato scorso a Cagliari contro la Leonardo, il punteggio finale rispecchia quanto visto in campo oppure è un risultato eccessivo?


“E’ un risultato bugiardo a mio avviso, perché abbiamo fatto un buon possesso palla e siamo usciti dalla pressione molte volte, arrivando al tiro con frequenza. Ci è mancata però ancora una volta la cattiveria sotto porta e la finalizzazione, mentre la Leonardo ha avuto meno occasioni di noi ma ha sfruttato i nostri errori individuali ed è stato molto più concreto.”


- Come è stato il tuo ambientamento e quello della squadra al campionato di A2?


“Per molti è una categoria nuova, per cui è normale che ci voglia qualche giornata in più per ambientarsi e per capire come si gioca in A2, molto più fisica e tecnica e dove si pagano gli errori a caro prezzo. Stiamo migliorando su alcuni difetti, speriamo con il completamento del rodaggio di conquistare i primi punti sul campo".


- Come vedi la gara di sabato con il Mestre?


“Ci aspetta un’altra “guerra”. Sappiamo che il Città di Mestre è una squadra molto valida con giocatori importanti. In questa settimana stiamo cercando di lavorare sugli errori per evitare di ripetere quelli commessi contro l’Asti e la Leonardo".


r.b.