breaking news
  • 22/01/2022 20:43 Serie A2F, girone A: nell'anticipo della 12ª giornata Virtus Romagna-Bagnolo 1-2
  • 22/01/2022 16:41 Serie AF: 12ª giornata, goleada Real Statte in casa della Lazio: termina 4-8
  • 21/01/2022 22:12 Serie A2F, girone B: nel recupero della 11ª giornata Jasnagora-Pelletterie 2-2

07/07/2021 10:30

#futsalmercato, scatta il toto-panchina in casa Mantova: Jeffe ha salutato, nel mirino c'è Bagalà?

La scorsa stagione era iniziata sotto i migliori auspici: Frane Despotovic in panchina, un gruppo di giocatori  che si sono affacciati per la prima volta al campionato italiano di Serie A e che hanno subito stupito, battendo il Pesaro nella gara della ripartenza del campionato a Salsomaggiore Terme, l'ultimo giorno dello storico Opening Day del nostro futsal. 

Durante la stagione le carte si sono rimescolate, e non poco, sia sotto il profilo tecnico dei giocatori, con diversi cambi, sia proprio in panchina, con Jeffe che a metà stagione ha preso in mano la squadra dopo il divorzio tra i vertici virgiliani e Despotovic. Quello tra i biancorossi e l'ex tecnico del Real Rieti è stato un rapporto tormentato, fatto di poche luci e tante ombre, e di una scintilla mai nata, fino alla retrocessione nel playout contro l'Aniene e la separazione tra le parti.

Ora il Mantova guarda al futuro per il prossimo campionato di Serie A2, anche se un eventuale ripescaggio, ad oggi, non potrebbe essere totalmente escluso. 

Per la panchina nei giorni scorsi si erano aperti dei discorsi, poi chiusi, tra gli altri uno con Salvo Samperi: una trattativa che però non è mai definitivamente decollata, anzi... Nelle ultime ore sarebbe però emerso un nome nuovo per guidare la squadra, quello di un tecnico emergente: il romano Alessandro Bagalà. 

Bagalà si era messo in mostra ottenendo la promozione in A2 con lo Sporting Juvenia (poi diventata Nordovest), tanto da ricevere lo scorso anno la chiamata da parte della Lazio, con il rapporto che però si è interrotto dopo una decina di partite del campionato di seconda divisione. Ora per lui potrebbe arrivare un'altra chiamata, quella del Mantova, che ha tutta l'intenzione di puntare su un tecnico giovane e, soprattutto, italiano. 

IL MERCATO - In grande fermento anche le contrattazioni: il club  starebbe valutando l'ipotesi di un ritorno tra i pali, quello di Enrico Ricordi, che aveva lasciato le rive del Mincio per andare a Catania da dove, a metà della scorsa stagione, si era trasferito all'Acqua&Sapone e che ora potrebbe ritornare in quella società che ha contribuito a lanciarlo tra i massimi esponenti del ruolo. Tra chi invece potrebbe restare c'è Titon, che dopo aver iniziato l'ultima stagione con la maglia della CDM Genova, si è trasferito proprio in Lombardia, disputando una buona seconda parte di annata. Il resto della rosa è in fase di costruzione, anche se sono diversi i giocatori che il Mantova ha girato in prestito e che potrebbero fare ritorno alla base, tra tutti Gabriel Rinaldin Bondariuk (dall'Arzignano) e Zonta (dal Ciampino).