breaking news

21/07/2021 19:22

Iscrizioni, la Covisod è al lavoro: domani promosse e rimandate. Il Bubi Merano riparte dalla C1

16 società iscritte in Serie A, 53 in A2, 102 in B, 12 in A Femminile e 53 in A2 sempre rosa. Dovrebbero essere questi i numeri della nuova pianta organica del futsal italiano che sta passando in queste ore la verifica degli organi di vigilanza si quali sarà demandata la determinazione delle squadre che potranno accedere agli organici dei campionati nazionali della stagione 2021/2022 e quelle che invece dovranno proseguire l’iter per ottenere la certificazione Covisod.

Da ieri tutti gli incartamenti delle iscrizioni sono stati trasferiti presso gli uffici della commissione di Vigilanza che già domani completerà le operazioni di controllo e dirà promosse e bocciate. Chi non supererà lo step del 22 luglio avrà tempo fino alle ore 14 di lunedì 26 per presentare ricorso alle decisioni della Covisod, che accerterà le motivazioni delle ricorrenti ed esprimerà il proprio definitivo parere alla Lega Nazionale Dilettanti. Il Consiglio di Lega si dovrebbe riunire all’inizio di agosto per certificare le squadre ammesse ai campionati nazionali della stagione 2021/2022 che, a rimorchio, il Consiglio Direttivo della Divisione Calcio a 5 procederà a varare.

BUBI, NIENTE SERIE B - La società meranese ha comunicato la propria volontà di ripartire dalla Serie C1 del Trentino Alto Adige. Una scelta che di fatto vanifica l’autorizzazione che il presidente Bergamini aveva ottenuto dai vertici della FIGC sostenendo la causa di forza maggiore che era stata alla base della rinuncia del Bubi alla prosecuzione dell’ultimo campionato di Serie A2.

Le indiscrezioni che filtrano da piazzale Flaminio sembrano suffragare i numeri espressi all’inizio di questo servizio, ma è palese che i dati definitivi ufficiosi saranno riferiti solamente l’indomani della conclusione delle operazioni di verifica da parte della Covisod.